Calciomercato Torino / Izzo è a disposizione di Juric, ma sul futuro non ci sono certezze: il club lo considera tra i possibili partenti

C’era una volta Armando Izzo l’intoccabile, che con Mazzarri era una colonna e quando mancava il Torino era più fragile. Ora, il campano imprescindibile non lo è più. Anzi. Già in estate, le voci attorno a lui erano chiare (e da più parti confermate): non è più al centro del progetto granata. Prova ne è che Vagnati – direttore dell’area tecnica del club – si è speso a lungo per trovargli una sistemazione altrove, offrendolo in Serie A per cavarne qualcuno in cambio. Da allora ad oggi la situazione non è migliorata, visto che il campano – soprattutto per i ripetuti infortuni – non è riuscito a ritagliarsi uno spazio nel gruppo di Juric.

Juric punta su Djidji e Zima

Il tecnico ha un bel rapporto con Izzo sin dai tempi del Genoa. Ma lui stesso si era espresso in questi termini in conferenza stampa: “Con Armando siamo amici, ma le scelte tecniche sono un’altra cosa”. Sono altra cosa e fin qui lo hanno penalizzato. Juric gli ha preferito Djidji, durante la preparazione estiva, e adesso anche Zima è entrato nelle rotazioni per il posto sul centrodestra della difesa a tre.

La cessione rinforzerebbe il bilancio del Torino

A Napoli sarà tra i convocati, ma è da vedere se avrà spazio. Per averlo dovrà sgomitare, questo è sicuro. Un altro dettaglio che conferma l’orientamento – per ora non mutato – del club: se nel mercato di gennaio arrivasse un’offerta convincente, il 5 partirebbe senza indugio. Il suo ingaggio pesa – guadagna 1,7 milioni fino al 2024 – e dal suo cartellino il club potrebbe incassare una cifra non trascurabile, quello che serve per sistemare un bilancio bisognoso di introiti.

Armando Izzo
Armando Izzo
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 13-10-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
4 giorni fa

non facendone una questione economica anche lo scorso anno l’avventura di Izzo cominciò cosi poi si riprese… certo non ai livelli del prima anno ma si riprese.. serve? a mio avviso si, è da vedere quanto abbia voglia lui di rendersi utile.

Singo, contratto in scadenza nel 2023: ma il Toro ha già l’opzione per il rinnovo

Belotti dopo Nkoulou (e occhio a Bremer): il Torino rischia sugli addii a zero. Il bilancio soffre