Calciomercato Torino / Il Salisburgo non vuole svenderlo, continuano i colloqui: per il Toro è una priorità per il post Bremer

Si tratta, ma la chiusura è ancora lontana. Tra Oumar Solet e il Torino c’è di mezzo il Salisburgo, e non poteva essere altrimenti. Il club della scuderia Red Bull non vuole svendere nessuno dei suoi talenti, ivi compreso il difensore centrale classe 2000, con ventidue presenze in Bundesliga austriaca nell’ultima stagione. La buona notizia, per i granata, è che la trattativa con il calciatore sta andando bene. Fin da subito, Vagnati ha puntato a convincere Solet prima del suo club di appartenenza, anche con l’obiettivo di abbassare il prezzo.

Solet per il dopo Bremer: Toro al lavoro

Fin qui, però, il Salisburgo non ha ceduto più di tanto. Valuta il centrale una cifra attorno ai 12 milioni e vorrebbe cederlo a titolo definitivo, senza arzigogolati prestiti. Il Toro sta lavorando con gli agenti e attraverso gli agenti – il team è lo stesso che segue Djuricic, altro obiettivo dei granata – per mediare con gli austriaci, forte del benestare del ragazzo, che in Italia giocherebbe volentieri.

Per il Torino, Solet è una priorità, in quel ruolo. I granata ne hanno bisogno per tamponare, senza perdite di tempo, la sicura cessione di Bremer. Ma proprio da quest’ultima dipenderà la potenza economica del club nei vari tavoli aperti in queste prime settimane di calciomercato.

Oumar Solet, Instagram
Oumar Solet, Instagram
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 03-07-2022


37 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AT72
AT72
1 mese fa

Due giocatori bisognerebbe chiudere al più presto:
Praet, dato il rendimentodella squadra con lui in campo.
Solet, secondo me è uno dei migliori giovani del ruolo in Europa.
Poi per tutto il resto si può anche aspettare le giuste dinamiche del mercato.

Jones
Jones
1 mese fa

ridono,le cose che vanno male al Toro li rallegrano,poi si offendono se gli dai del GdM

madde71
madde71
1 mese fa
Reply to  Jones

Le cose vanno drammaticamente male, nessuno ride,al max il soggiorno dell’altezza,cairota gobbo i….a

madde71
madde71
1 mese fa
Reply to  madde71

Maledetto t9,non si riesce a scrivere..il sogghigno dell’amarezza, altroche soggiorno dell’altezza porcapupazza

guidone
guidone
1 mese fa
Reply to  madde71

madde,non c’è limite al peggio…schifezza immonda..

Fabio75
Fabio75
1 mese fa
Reply to  Jones

Giusto per capire… ma se le cose vanno male, di chi sarebbe la colpa? Dei tifosi che ridono? Dei tifosi che fanno ironia? Dei tifosi che si incaxxano? Dei tifosi che ormai sono disillusi? O di UC?

BiriLLo
BiriLLo
1 mese fa
Reply to  Fabio75

Hai dimenticato di quelli che non vanno allo stadio, per evitare spettacoli desolanti…
Chiaro che la colpa è del verme al comando, ma non vogliono che si dica ne vogliono crederlo.
Per loro è un salvatore.

P@t71 GNOMO DA 110 E LODE ETERNA!
P@t71 GNOMO DA 110 E LODE ETERNA!
1 mese fa

Dico la. mia e mi eclissso nuovamente.
.
Da almeno 30 anni il Toro é un malato terminale sul quale con cinico, volgare e imperterrito sadismo viene applicato l’accanimento terapeutico.

Il Torino è da rifare: Juric spera in un’accelerazione, in ballo il rapporto di fiducia con Cairo

Calciomercato Torino, Rauti alla Spal: è UFFICIALE