Calciomercato Torino / Niang è sul mercato da mesi ma non è ancora arrivata l’offerta giusta: in Francia, Spagna e Russia il mercato chiude il 31 agosto

Sette giorni, non uno in più: è questo il tempo che ha a disposizione il Torino per riuscire a vendere M’Baye Niang. Che l’attaccante senegalese non rientri più nel progetto tecnico della squadra granata non è certo una novità, come non lo è il fatto che che sia sul mercato. L’acquisto di Simone Zaza nell’ultimo giorno possibile, che è andato ad arricchire un reparto offensivo già numericamente ricco (anche Walter Mazzarri ha dichiarato che in attacco c’è troppo affollamento) testimonia la volontà della società di cedere l’ex Milan: l’offerta giusta non è però ancora arrivata.

Niang, l’attaccante del Torino vorrebbe tornare in Francia

Niang vorrebbe tornare a calcare i campi della Ligue 1, in Francia, lui stesso aveva espresso questo desiderio dopo l’eliminazione del suo Senegal dal Mondiale in Russia. “Ho lasciato la Francia molto giovane, non potevo fare quello che dovevo fare in Ligue 1. Ritornare ora con quello che ho imparato all’estero e con la Nazionale potrebbe essere positivo. Vedremo come andranno le prossime settimane” aveva dichiarato in un’intervista a Foot Mercato. Di settimane, da quando Niang ha pronunciato quelle frasi, ne sono passate parecchie e il giocatore è ancora a Torino in attesa che qualcosa si muova.

Calciomercato Torino, per Niang si attende l’offerta giusta

Magari proprio il 31 agosto, come l’anno scorso, quando anche in Francia, in Spagna e in Russia arriverà lo stop alle trattative. Dopo la conferma di Mario Balotelli da parte del Nizza, le possibilità che Niang possa trasferirsi al club rossonero sono diminuite, tra i club di Ligue 1 interessanti all’attaccante c’è però sempre l’Olympique Marsiglia, che continua la propria ricerca di un attaccante. Non vanno poi dimenticati i sondaggi del Leganes in Spagna e quelli dello Zenit San Pietroburgo in Russia. Quest’ultimo, però, sembra più interessato ad avere il giocatore in prestito anziché ad acquistarlo a titolo definitivo come invece vorrebbe il presidente granata Urbano Cairo.


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
3 anni fa

Se vogliono venderlo ,con la stagione che ha fatto, devono farlo in saldo non ci sono molte alternative . Altrimenti il prestito potrebbe essere un alternativa sperando in una stagione folgorante così che possa essere riscattato.

Torino, Butic rinnova il contratto: è UFFICIALE

Cairo blinda Falque: “Non è in vendita, è una nostra colonna”