I profondi cambiamenti del reparto difensivo, portano a un taglio netto con il recente passato: per Mihajlovic una difesa completamente rivista

Un cambiamento totale, quello che si appresta a vivere la retroguardia del Toro griffato Mihajlovic: prima una diversa impostazione tattica con il passaggio a 4, poi uno scientifico cambiamento di quasi tutti gli interpreti che, negli ultimi anni, hanno composto il blocco difensivo granata. Se è vero che ogni caso meriterebbe di essere analizzato in modo individuale, è altrettanto chiara la volontà della società di dare una rinfrescata al pacchetto arretrato: se si considera la partenza di Glik, quella sempre più probabile di Maksimovic, ma anche le posizioni instabili di Jansson (vicinissimo al Leeds), Bovo e Silva, rimarrebbe il solo Moretti a rappresentare la cosiddetta “vecchia guardia” dei difensori centrali.

Un colpo di spugna che azzera in un colpo solo la passata impostazione difensiva, portando Mihajlovic a doverne elaborare una nuova: gli acquisti di Ajeti e Rossettini e l’avanzare dell’operazione Castan, sono il segnale che la decisione di voltare pagina, appare irreversibile. La volontà del tecnico granata è costruire un Toro dotato di un tasso tecnico maggiore rispetto a quello passato, aspetto che se aggiunto alla scelta tattica di rinunciare a un difensore centrale, per avere maggiore presenza nella metà campo avversaria, lascia intendere l’indicazione di investire maggiormente dalla cintola in su, anche a costo di concedere qualcosa sul piano difensivo.

Sarà necessaria tutta la sagacia tattica del tecnico granata, dunque, per mettere subito a punto i nuovi meccanismi difensivi, in attesa che gli ultimi giorni di mercato chiariscano definitivamente la posizione dei giocatori in bilico, e regalino a Mihajlovic le ultime tessere per completare il mosaico granata.

TAG:
Castan Mihajlovic toro

ultimo aggiornamento: 17-08-2016


181 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Dany granata
Dany granata(@dany-granata)
5 anni fa

Abbiamo e facciamo bene a vendere questi giocatori che non vogliono restare e ambire a club di alta fascia… vedrete che alla fine ci guadegneremo noi .Abbiate fiducia nel tecnico,non è uno sprovveduto,arriveranno i rinforzi richiesti e faremo un bel campionato.Sono d’accordo che la difesa anno passato ha fatto pena.

tmatteo64
tmatteo64(@tmatteo64)
5 anni fa

Mah io vedo che qui un sacco di gente si sente esperta di calciomercato, di moduli e di allenatori che peró o è smemorata o non ha visto le partite dello scorso campionato. A mio parere le evidenze sono: 1) Glik che è rimasto diversi anni al Toro voleva fare… Leggi il resto »

severomagiusto
severomagiusto(@severomagiusto)
5 anni fa
Reply to  tmatteo64

hai perfettamente ragione ma cambiare con chi? Rossettini un onesto manovale e castan un incognita . Zappacosta non esalta nessuno cambiarlo con de silvestri solo perchè difende meglio e sta bloccato. A Sinistra chi gioca ? Molinaro o barreca nulla di esaltante. Ma i dubbi maggiori sono per i centrali… Leggi il resto »

kurtz
kurtz(@kurtz)
5 anni fa

Sinora mercato SONTUOSO.

Jansson vicinissimo al Leeds: lo riportano i media inglesi

Toro, anche Gaston Silva in uscita: spunta il Granada