Solo Iago è vicino, ma non può bastare, e all’estero la ricerca è bloccata. Il Toro pensa al 4-3-1-2: Soriano nuovamente cercato, come Saponara. E il Verona offre Pazzini

Trattativa serrata con la Roma per Iago Falque. Per Adem Ljajic la porta resta sempre aperta. Ma il Toro, che ha perso Giaccherini e si sente privo di alternative concrete sugli esterni, deve guardare anche alla possibilità che, alla fine, il 4-3-3 possa diventare una pista poco percorribile. Viste le recenti complicazioni sul mercato, Petrachi è tornato a sondare il mercato estero, ma i risultati, per ora, non sono particolarmente soddisfacenti. Anche perché Mihajlovic, di scommesse, già ne ha: c’è per esempio Parigini, che è un talento ma che ha tutto da dimostrare; c’è Boyè, che propriamente esterno non è; e c’è Aramu, che spera in una conferma. Di qui, con poche (o nessuna) alternativa in mano, si deve guardare altrove. E Roberto Soriano può tornare, di colpo, a fare il caso del Toro.

Già, quel Soriano che aveva già un accordo di massima con i granata, raggiunto settimane fa, ma non con la Sampdoria. Quel Soriano che Ferrero vuole vendere, per non meno di 10 milioni. Quel Soriano che, difatto, costerebbe quanto Iago e Ljajic al Torino, o poco meno. Un cambio di modulo per necessità, più che per virtù, che a Mihajlovic andrebbe pure bene, ma solo se per giocatori già affermati. Come Soriano, appunto, o Saponara, che guardacaso ha lo stesso agente del giocatore blucerchiato. Anche il trequartista dell’Empoli piace parecchio, ma per ora continua a restare l’alternativa al giocatore che, tra le altre, ha sempre l’Inter alle sue spalle.

Un intreccio di mercato non da poco conto, ma attualmente subordinato alla trattativa, doppia, con la Roma. Doppia, perché, da un lato si tratta, separatamente, Iago Falque, ma contestualmente, come già si scriveva ieri, si continua a sperare per Ljajic (il Toro è disposto ad aspettare eccome).

Giampaolo Pazzini, 31 anni, proposto al Toro dal Verona
Giampaolo Pazzini, 31 anni, proposto al Toro dal Verona

Ma torniamo al 4-3-1-2. In tal caso, al Toro si renderebbe necessaria la presenza di un’altra prima punta, oltre a Belotti e Maxi Lopez. E subito i vari operatori di mercato si sono mossi, per proporre questa o quella alternativa. Spinge molto, ad esempio, il Verona per fare in modo che Pazzini possa trasferirsi in granata. “Ci stiamo lavorando” confermano gli scaligeri, ma per ora alla proposta veneta, il Toro resta sordo. D’altra parte, si tratterebbe di un rincalzo, non di certo di un titolare. Insomma, con il mercato che (non) si evolve, il Toro è costretto a valutare soluzioni che fino a ieri scarsamente considerava. Con la speranza di accontentare Mihajlovic e di non gettare alle ortiche l’entusiasmo della piazza che si era creato in queste settimane, ma che sta scemando visti i continui intoppi in fase di trattativa.

 


120 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
kurtz
kurtz
6 anni fa

vabbè ho capito rispolvero i vecchi cori…ohh per restare in A per restare in A bisogna spendere…..

Peter-Noster
Peter-Noster
6 anni fa
Reply to  kurtz

Sciur padrun da li beli braghi bianchi
Fora li palanchi, fora li palanchi
Sciur padrun da li beli braghi bianchi
Fora li palanchi ch’anduma a cà

Peter-Noster
Peter-Noster
6 anni fa
Reply to  Peter-Noster

Fiducia, ottimista, felici e sereni per Urby&Siny! OLÉ Urby, Forza Siny!!!

ei fu bischero
ei fu bischero
6 anni fa

Mah…io credo che 20 milioni sia una cifra congrua per peres…in fondo è valido dalla meta campo in su(anche se troppo individualista e con poca visione di gioco)e da rivedere in fase difensiva…poi si deve considerare il rango del club.giocasse nella roma per esempio costerebbe 5 milioni in piu.

RDS TM
RDS TM
6 anni fa

@glenngloud, esatto, pensa ai 60 offerti dallo stesso MC ai gobbi per Bonucci o ai 40 per Mangala (che fine ha fatto?) due anni fa.
Mi sembra che facciamo sempre la figura dei morti di fame, ti fanno vedere due soldi e tu subito accetti.

Iago-Toro: appuntamento in serata, si stringe

Bruno Peres, a rischio anche i primi giorni di Bormio