Nuove voci di calciomercato sulla cessione di Valdifiori: la Spal è in vantaggio ma non trova ancora l’accordo economico. Nuovo sondaggio del Cagliari

L’avventura di Valdifiori al Torino è arrivata al capolinea. Lo sanno tutti: dalla società, al giocatore, fino ai tifosi. Che il centrocampista lascerà la piazza granata, dopo due anni, in questa parentesi di calciomercato è cosa ormai nota e risaputa. Quale possa invece essere la sua destinazione, è in realtà ancora un bel punto interrogativo. Certo, una linea di tendenza c’è: su Valdifiori, la Spal è in vantaggio, in virtù dei buoni rapporti che intercorrono tra le due società e in virtù del fatto che i biancoazzurri gli garantirebbero uno spazio come poche altre squadre; ma i ferraresi stanno faticando a chiudere, e le rivali, come il Cagliari, potrebbero puntare a un sorpasso piuttosto clamoroso.

Calciomercato Torino: Valdifiori-Spal, non è ancora fatta

Ma cosa manca ancora alla Spal per avere l’accordo totale con Valdifiori? Manca il sì del ragazzo, senza troppi giri di parole. Perché ancora non si riesce a trovare la giusta quadratura economica: il centrocampista in granata percepisce uno stipendio alto, di quasi un milione di euro, soldi che la Spal proprio non gli può garantire. Le contrattazioni sono andate avanti per tutta la settimana, ma ancora non si è raggiunto un punto decisivo. Di base, però, il gradimento verso la piazza c’è, e sicuramente è un punto di partenza molto importante; tuttavia, il Torino, che lascerebbe partire il giocatore a titolo definitivo guadagnando pochissimo dalla sua cessione, non ha alcuna intenzione di contribuire al discorso del pagamento dell’eventuale differenza di stipendio, con nessuna buonuscita.

Torino, Cagliari su Valdifiori: i dettagli

Ecco che è tornata a farsi sentire una vecchia squadra interessata al giocatore, di cui già si era parlato su Toro.it qualche settimana fa: si tratta del Cagliari, il cui neoallenatore, Maran, stima parecchio il regista. Anche in questo caso, da parte di Valdifiori un gradimento verso la piazza ci sarebbe eccome, e le disponibilità dei sardi sono sicuramente maggiori rispetto a quelle dei romagnoli. Di qui, l’intenzione da parte della Spal di accelerare, per evitare di restare con il cerino in mano. I contatti con il procuratore sono costanti, così come quelli con il Torino: Valdifiori-Spal resta sempre la pista più percorribile, ma attenzione al Cagliari. Per il centrocampista, questo avvio di calciomercato è di nuovo infuocato.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
3 anni fa

Non lo rimpiangeremo anche se sinceramente quando è arrivato ci speravo .

GranataDentro ( Triste leggere certi termini usati verso fratelli di tifo e mai verso i gobbi. Mai! Che peccato vedere il Toro dilaniato nel suo interno!
GranataDentro ( Triste leggere certi termini usati verso fratelli di tifo e mai verso i gobbi. Mai! Che peccato vedere il Toro dilaniato nel suo interno!
3 anni fa
Reply to  mas63simo

è il mio sesso pensero. cercavamo da una vita un regista e sembrava l’avessimo finalmente trovato. invece boccia persa inconsistente, impalpapile, inutile o quasi

Verissimo dice no al Lione: ora il Torino deve chiudere

Toro: Belotti al Milan? I rossoneri frenano, non è più la prima scelta