Verissimo, il Torino si è stufato. E intanto blocca Bremer

9
Verissimo Torino
Lucas Verissimo, difensore brasiliano classe 1995

Calciomercato Torino / I granata continuano il pressing su Verissimo del Santos: contatti continui, la porta resta aperta

Tra Lucas Verissimo e il Torino c’è il velo insondabile dell’epigrafe mantovana “Forse che sì, forse che no”, resa celebre dall’omonimo romanzo di D’Annunzio. Perché tanto ambigua e indecifrabile resta la trattativa tra il Santos, il club granata e gli agenti del giocatore. Perché tanto aperto ad ogni epilogo – come il destino dell’uomo, secondo la più celebre interpretazione del motto di Palazzo Ducale – è ancora il dialogo tra le parti. Secondo la stampa brasiliana, appena tre giorni fa il Toro avrebbe alzato l’offerta fino ai famigerati 10 milioni richiesti dal vulcanico Peres, presidente del Santos. Eppure qualcosa manca, visto che questi varrebbero – secondo la dirigenza bianconera – esclusivamente per l’80% detenuto dal Peixe. A Verissimo, come noto, la destinazione sarebbe forse la più gradita tra le tante proposte che gli sono pervenute. Eppure l’ok definitivo ancora non arriva.

Verissimo, il Torino (e Cairo) mettono fretta al Santos

Si tratta ancora. Tra gli intermediari delle due società e l’entourage del giocatore continuano i contatti, alla ricerca del bandolo di una matassa intricata a livelli forse impronosticabili fino ad un mese e mezzo fa. La porta resta aperta, nonostante il tempo passi inesorabile e l’inizio della nuova stagione sia ormai imminente (oggi ci sarà il raduno al Filadelfia). Il presidente granata Urbano Cairo ieri, a margine del La7 Road Show, ha comunque fatto intendere che non si aspetterà in eterno: “Per Verissimo abbiamo fatto di tutto e di più. Non è che possiamo aspettare settimane e settimane”. Ma, per chiudere, al Toro servono garanzie. Tanto sul fronte del Santos – il quale comunque necessita di una cessione eccellente vista la critica situazione finanziaria – quanto su quello delle diverse procure che gestiscono il cartellino di Verissimo che, in caso di definitivo via libera da parte del club paulista, diverrebbero gli interlocutori principali del club di via Arcivescovado.

Torino, Bremer a un passo qualora salti Verissimo

Il Torino, ad ogni modo, non vuole rischiare di ritrovarsi vittima di atroci beffe. E sempre in Brasile, come noto, ha bloccato il talentino Gelson Bremer dell’Atletico Mineiro (classe ‘97) che ha acconsentito, così come la sua società, al trasferimento sotto la Mole. Cairo ha confermato ieri l’interessamento del Toro: “E’ un giocatore di livello”. Un modo, questo, per cautelarsi in caso salti tutto e per mettere pressione ulteriore sulle parti in causa nella vicenda Verissimo. Un’epopea estenuante. Ma che non è ancora finita.

più nuovi più vecchi
Notificami
Cup
Utente
Cup

E bello ogni parlare per mesi di un giocatore semisconosciuto al punto da credere che sia anche forte e che alla fine poi non arriva. In realtà con Niang non è successo e il risultato si è visto…

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Il Toro si è stufato…fa ridere se pensiamo a noi tifosi, che sono 13 anni che ci siamo rotti i ciglioni.

steman
Utente
steman

Manca l’accordo su I buoni pasto. Cairo vuole escludere le bevande