Calciomercato Torino / Tutto fermo, Cairo e Bava aspettano gli addii: Bonifazi e Falque riflettono sulla Spal. E così serve attendere per gli acquisti

Dodici giorni, poi il gong. Il calciomercato del Torino ma non solo è già nel suo segmento conclusivo. Senza che – e questa volta gli occhi sono rivolti solo in casa granata – particolari botti lo abbiano acceso. Stilando la consueta agenda del lunedì, insomma, Cairo e Bava si trovano di fronte una situazione che non è mutata più di tanto rispetto a Capodanno. Per nulla, anzi, se si eccettuano le necessarie cessioni del comparto Primavera. Eppure movimento ce n’è stato e continua ad essercene. Non è un mistero: il Toro cerca un attaccante (Younes del Napoli è il primo nome), e con l’occasione giusta potrebbe decidere anche di investire su un centrocampista (Fofana, ad esempio).

Calciomercato, il Torino aspetta Bonifazi e Falque

Il problema? Gli addii. Al momento è tutto bloccato. Perché Bonifazi sta ancora riflettendo sul terzo ritorno alla Spal – tra piemontesi e ferraresi c’è l’accordo – e così pure Iago Falque. Lo spagnolo non è attratto (ad oggi) dalla proposta del ds Vagnati. E servirebbero offerte più convincenti – qualche sondaggio è arrivato anche da Dubai – per convincerlo a desistere dal suo proposito principale: rilanciarsi con Mazzarri.

Poi c’è la questione Zaza. Cedibile ma non troppo. Tradotto: solo a fronte di un congruo corrispettivo economico il Torino potrebbe privarsene già a gennaio.

Younes e gli altri: acquisti solo con le cessioni

Sia chiaro, l’affondo su Younes non arriverà prima di (almeno) un addio di spessore in quella zona di campo. E così si attende. Studiando nel frattempo una strategia per Millico, che dopo l’ottima prova di Reggio Emilia non è più così certo dell’addio.

Incastri imballati e clessidre oltre la metà. Il mercato del Toro è ancora in attesa della svolta. In settimana arriveranno novità su Bonifazi: sì alla Spal oppure sarà tutto da rifare. Idem per Falque.

Ma serve accelerare. Il rischio è quello già corso in estate: arrivare con l’acqua alla gola. E stavolta potrebbe pure finire peggio, ovvero con un nulla di fatto. Almeno per quanto riguarda le entrate.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-01-2020


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
DHEA
DHEA
4 anni fa

Certo che de aspettiamo in rilancio da Ferrara…..
Più di tanto non possono quindi anche i giocatori o sono convinti oppure ringraziano e salutano

Casao92
Casao92
4 anni fa

Buongiorno.di esterni abbiamo :Millico,berenguer,Iago,parigini ed edera.forse serve un centrocampista ?

VeneziaGranata
4 anni fa

Sono d’accordo con il titolista: “Toro: tutto dipende dalle cessioni”

esatto: dalla cessione della proprietà

Millico: il quasi-gol che può cambiare il suo futuro

Falque lascia tutti in attesa (e “scappa” in montagna): vuole il Toro ma…