Calciomercato / Zaccagno, portiere del Torino, torna in granata: il 6 luglio partirà per il Filadelfia, e poi valuterà. Cittadella e Avellino sul calciatore

Andrea Zaccagno non è proprio un nome sconosciuto ai tifosi granata. Il portiere del Torino classe ’97 è stato tra i massimi protagonisti della Primavera di Moreno Longo che conquistò lo Scudetto qualche anno fa, e dopo il prestito alla Pro Vercelli e soprattutto Pistoiese, sta dimostrando di avere davvero dei numeri interessanti. Numeri che, chissà, un giorno potrebbero valergli la maglia da titolare con il Toro. Ma forse è ancora troppo presto, questo; non troppo, tuttavia, per sperare di essere il vice di Sirigu. Non a caso, il 6 luglio Zaccagno sarà presente per il raduno del Filadelfia e partirà alla volta di Bormio. Per essere valutato, e valutare lui stesso; le alternative non gli mancano: in B ci sono, per esempio, AvellinoCittadella.

Zaccagno: il portiere del Torino cercato da Avellino e Cittadella

Proprio così, Andrea Zaccagno potrebbe anche tornare in Serie B, ma questa volta da protagonista. Rispetto alla sua prima stagione in cadetteria, dove giocò pochissimo in quel di Vercelli, il portiere del Torino ha ora avuto delle interessanti proposte da due club, l’Avellino e il Cittadella. Entrambi sarebbero intenzionati a chiederlo in prestito per un anno, con eventuale premio di valorizzazione al termine del campionato, ed entrambi sarebbero anche disposti ad aspettare qualche settimana, così come le numerose squadre di Serie C (Pistoiese esclusa), che vorrebbero provare a convincere il calciatore a sposare la loro causa. Ma il portiere cosa pensa?

Zaccagno-Torino: per il calciatore il ritiro sarà fondamentale

Se dovesse essere terzo in un’ipotetica gerarchia, allora Zaccagno chiederà di essere nuovamente ceduto altrove. Altrimenti, in caso di posizione da vice-Sirigu, resterebbe volentieri. Anzi, ne sarebbe onorato. Tutto questo dipenderà però da come il portiere del Torino interpreterà il ritiro, e come sarà valutato dallo staff a disposizione di Walter Mazzarri: per questo, ipotizzare adesso una cessione del ragazzo sarebbe azzardato. Lui continua a sperare in una conferma, per tentare un’esperienza in Serie A che sarebbe magica. È tutto nelle mani del Toro. E di Mazzarri. E di Zaccagno…


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granataenientepiu
granataenientepiu
3 anni fa

Speriamo che vada ad Av…ho origini irpine 😊

paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
3 anni fa

Macché ritiro , trovategli una squadra che lo faccia giocare ne ha bisogno. Andrea nn ha il fisico dei portieri moderni ma ha coraggio da vendere ed interpreta il ruolo in modo singolare e inedito , è bravissimo con i piedi , ha bisogno di una squadra che assecondi il… Leggi il resto »

Verissimo, il Torino mette fretta al Santos: l’affare si fa subito o salta

Acquah, altro ribaltone: poche offerte, il centrocampista può rimanere