Calciomercato / Per Zaza al Torino, oltre agli esuberi, non deve partire il solo Niang: il bomber arriverebbe solo anche senza Falque o Ljajic

Il calciomercato del Torino, dopo le operazioni più urgenti, vive ora una fase di stallo dovuta, principalmente, agli esuberi. E così nomi anche altisonanti, come quello che vede l’accostamento di Zaza proprio al Torino, sono finora messi in stand-by, in attesa delle cessioni. Tante ne deve realizzare il Toro, e in più zone del campo. Ma il reparto più sovraffollato a oggi sembra essere l’attacco, dove oltre a Boyé a un passo, come anticipato, dall’AEK, c’è una riserva di lusso come Niang che avrebbe le valigie in mano. Ma per un eventuale altro arrivo, ancora, non basterebbe. E in questo Cairo è stato categorico.

Calciomercato: Zaza-Torino, gli scenari

Con Edera che resterà visto anche il rinnovo contrattuale, e con Damascan, il Torino in questo momento pensa di avere il reparto già numericamente nutrito. BelottiLjajicFalque sarebbero le punte di diamante, con, a loro supporto, i due giovani, di cui uno con una già discreta esperienza in Serie A. E Zaza, quindi? L’arrivo del giocatore del Valencia dipenderà da un’ulteriore partenza: quella di Falque o Ljajic, entrambi non sul mercato, ma sui quali comunque dei tiepidi interessamenti si sono registrati. Ecco che, anche per i costi legati all’operazione (occorrono almeno 20 milioni, oltre al lauto ingaggio), l’acquisto di Zaza secondo il Torino avrebbe davvero un senso. Altrimenti, la pista sarà in salita.

Zaza, il Milan è in pressing

Com’è, come non è, il futuro di calciomercato di Zaza sembra comunque appeso a un filo, e non di facilissima soluzione. Sull’attaccante c’è anche il Milan, e non è cosa ignota: tuttavia, i problemi finanziari del club stanno inducendo a prendere tempo, oltre al fatto che piaccia molto MorataMirabelli, vero sogno proibito per l’attacco meneghino. E a proposito di Milan, parlando di ex, aspetta sempre di conoscere il suo destino Niang, che è cercato da NizzaMarsiglia. Soprattutto i rossoneri che affronteranno il Toro in amichevole il prossimo 28 luglio sono intenzionati a farsi avanti: la sua cessione libererebbe il primo (non l’unico) tassello per un eventuale arrivo di Zaza. Ma la strada sembra ancora molto lunga. E intricata.


27 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Di bari gaetano
Di bari gaetano
3 anni fa

Mo

toro 1968
toro 1968
3 anni fa

stò articolo gira da 2mesi sempre con le stesse cose, trite e ritrite….

tarzan_annoni
tarzan_annoni
3 anni fa

Siamo all’ inizio di un nuovo ciclio (l’ ennesimo, il decimo restyling della squadra). Logico che il nuovo allenatore provi a mettere in campo quelle che sono le sue idee. I giocatori della rosa (specie gli attaccanti) fanno parte di un altro progetto che era di un altro allenatore che… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa
Reply to  tarzan_annoni

Sono d’accordo altro progetto. Ma coi soldi che girano oggi quando mai potremo avere un attacco cosi’? Se devi comprare oggi Ljajic e Iago minimo ci vanno 40/50 milioni; e uno come il Gallo? Ma dove lo trovi uno come lui? Non è Ronaldo ma se servito a dovere i… Leggi il resto »

Donnarumma, la contro offensiva della Roma a CR7

Torino, Boyé e Zaccagno hanno lasciato il ritiro: cessione vicina per l’attaccante