Figc, inviato al Governo il protocollo medico. E l'assemblea di Serie A...

Figc, inviato il protocollo per la ripresa. Martedì assemblea di Serie A

di Francesco Vittonetto - 18 Aprile 2020

Gli ultimi sviluppi per la ripresa del campionato 2019/2020, sospeso per il coronavirus: la Figc invia a Spadafora e Speranza il protocollo dei medici

Ora il protocollo stilato dalla commissione medica della Figc è ufficialmente tra le mani del Governo e dei ministri Spadafora e Speranza che, assieme alla commissione tecnico-scientifica, valuteranno l’adozione delle linee guida per la ripartenza del calcio. Il passaggio di consegne è avvenuto nel pomeriggio di oggi, 18 aprile: il numero uno della Federcalcio, Gabriele Gravina, ha consegnato alla controparte politica il lavoro dell’equipe guidata dal prof. Zeppilli, che nei giorni scorsi aveva stilato i punti chiave per riprendere gli allenamenti in sicurezza, visto il perdurare dell’emergenza coronavirus. Ritiri blindati e controlli costanti a calciatori e ‘gruppo squadra’ (l’insieme dello staff tecnico e medico), con priorità alla Serie A: su questo si concentreranno le prime valutazioni di Palazzo Chigi.

Serie A, il 21 aprile l’assemblea

Se di date ufficiali per la ripartenza ancora non ce ne sono – quella del 4 maggio è al momento solo ipotetica -, ce n’è una per la prossima assemblea di Serie A. I club si aggiorneranno in videoconferenza martedì prossimo, il 21 aprile.

Al centro della discussione ci saranno innanzitutto i diritti tv, ma si parlerà anche degli scenari che ora si stagliano all’orizzonte: “Tra gli argomenti all’ordine del giorno – si legge nella nota di convocazione –, l’aggiornamento sui rapporti con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021 e sulla fatturazione e pagamento della sesta rata dei corrispettivi 2019-2020; audience certificata stagione sportiva 2019-2020: adozione di parametri di rivalutazione ed eventuali criteri correttivi; scenari attività sportive e relativi protocolli”.