Coronavirus / Parla Gravina: quando potrebbe ripartire la Serie A?

Serie A, parla Gravina: “Ipotesi ripartenza il 20 maggio”

di Francesco Vittonetto - 1 Aprile 2020

In un’intervista, il presidente della Figc ha fatto il punto sull’emergenza coronavirus: “Lockdown almeno fino al 18 aprile”. La Serie A riparte a metà maggio?

Priorità alla ripresa (e alla conclusione) dei campionati e naturale incertezza sulla data in cui ciò potrà avvenire. Gabriele Gravina, presidente della Figc, fa il punto sulle ipotesi al vaglio della Lega di Serie A per riprogrammare i calendari alla luce dell’emergenza coronavirus. In un’intervista a TMW Radio ha dichiarato: “Nessuno oggi come oggi è in grado di fare previsioni finché l’emergenza sanitaria terrà sotto scacco la società. E’ una emergenza unica per il mondo, che ha aggredito ogni settore, anche economico. Superata questa però dovremo ripartire, tracciare un percorso di ripartenza e il calcio si sta interrogando sulle modalità di questa ripartenza. La priorità assoluta è la conclusione dei campionati”.

Priorità alla ripresa dei campionati: la linea di Gravina

Una mossa che punta anche ad evitare contenziosi legali dagli attori che sarebbero maggiormente danneggiati da un’eventuale sospensione definitiva della stagione. Gravina ha poi proseguito: “Io ho coinvolto il nostro comitato scientifico, ricco di illustri professionisti che conoscono bene questo settore, per capire una procedura che deve essere attuata dalle società per mettere sotto il massimo controllo le nostre società”.

Coronavirus, quando potrebbe ripartire la Serie A?

E sulle date: “Fino al 18 aprile ci dovrebbe essere il lockdown, l’ipotesi è partire dal 20 maggio o in un’ultima analisi con i primi di giugno, potremo a luglio definire i nostri campionati”. La ripresa, lo ricordiamo, dovrebbe avvenire a porte chiuse (e c’è anche l’ipotesi del campo neutro).

Gravina si è poi concentrato sui rapporti con FIFA e UEFA: “Ci stanno dando l’opportunità di poter andare oltre il 30 giugno. Si parla addirittura di agosto e settembre, io ho precisato che mi dispiacerebbe correre il rischio di compromettere un’altra stagione per salvare questa. Noi siamo attenti e rispettosi, oggi nessuno può fare previsioni, ma programmare è un dovere”.

prato stadio Olimpico Grande Torino
prato stadio Olimpico Grande Torino

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
7 mesi fa

Campo neutro? E dove in Corea del Nord?