Rugani, tampone il giorno di Juve-Inter seconda la fidanzata

La fidanzata di Rugani: “Tampone il giorno di Juve-Inter”. Ma il club smentisce

di Francesco Vittonetto - 24 Marzo 2020

Incertezza sul tampone che ha accertato la positività di Rugani al coronavirus. La Persico dice 8 marzo, ma poi si allinea alla Juventus

Il giorno nel quale a Daniele Rugani è stato effettuato il tampone, per accertarne o meno la positività al coronavirus, è un mistero sospeso tra la prima versione della fidanzata Michela Persico e la replica ufficiale della Juventus. “Daniele ha fatto il tampone domenica 8 marzo, e il risultato (positivo, ndr) è arrivato il 9. Io l’ho fatto il 16, una settimana fa”: questo si legge nell’intervista rilasciata dalla giornalista alla testata online TPI (The Post Internazionale). Dunque, secondo quanto inizialmente dichiarato dalla Persico, il calciatore bianconero avrebbe effettuato il controllo nel giorno di Juve-Inter.

La Juventus sul tampone per il coronavirus di Rugani

Una versione seccamente smentita dalla Juventus, secondo cui il test sarebbe stato svolto invece l’11 marzo, tre giorni dopo la sfida di Serie A. E il risultato di positività al Covid-19, giunto in serata, sarebbe stato immediatamente comunicato.

La Persico ha poi fatto marcia indietro, confermando la cronologia dei fatti presentata dei bianconeri, e sulla stessa linea si è posto l’agente di Rugani, interpellato da TPI.