Coppitelli: “Oggi sono soddisfatto. Partita da squadra matura e compatta”

di Veronica Guariso - 6 Maggio 2019

Coppitelli ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo il pareggio per 1-1 con l’Atalanta, prima in classifica, che rimanda ancora l’accesso certo ai playoff

Coppitelli ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo il pareggio raggiunto grazie alla rete di Ferigra, dopo un primo vantaggio dell’Atalanta. La corsa playoff anche questa volta non è matematicamente chiusa, ma manca poco. “Per onestà, anche da un punto di vista di fortuna degli episodi, oggi ci siamo ripresi qualcosa lasciato indietro in altre occasioni perchè poteva anche girare diversamente. E’ un inizio figlio del periodo che stiamo vivendo. Non voglio dare l’impressione che siamo in un momento negativo. Siamo invece in un momento che il campionato ci dà. Ad oggi siamo ad un punto dai terzi, quindi la Roma, la Fiorentina, per non parlare della Juve, squadre importanti, hanno fatto il campionato nostro. Questo significa che stiamo facendo bene. Se ci si aspettava di stare sopra l’Atalanta, non c’era però una visione realistica dei fatti. Magari ci si può arrivare.“, queste le prime parole del tecnico granata, che ha specificato quanto il campionato sia competitivo e livellato.

Coppitelli: “La Coppa Italia e la Supercoppa sono impegnative”

Coppitelli ha poi proseguito parlando della Coppa Italia e della Supercoppa, molto dispendiose ed impegnative per i suoi ragazzi: “Abbiamo avuto anche la Coppa Italia che potrebbe sembrare non significhi nulla. La finale però è impegnativa. L’anno scorso abbiamo lasciato molti punti per fare la Coppa Italia. Quest’anno nella seconda parte di stagione abbiamo fatto 6 partite di Coppa Italia, la Supercoppa. Abbiamo quindi giocato 8 volte anche una partita infrasettimanale. In più è arrivato l’infortunio di Millico, e quello di Ferigra ed è chiaro che alcuni ragazzi non abbiano la gamba. Alcuni li abbiamo spremuti come Gilli, Onisa, Rauti, e De Angelis e quindi ad ora non sono freschissimi, ma non hanno una colpa, hanno giocato molte partite. Oggi ci siamo adattati alla situazione e abbiamo fatto la seconda parte del primo tempo molto bene e il secondo tempo è stato equilibrato e giusto.”.

Ha poi continuato parlando della bravura dell’Atalanta, ma della soddisfazione per aver retto il confronto: “Loro possono sempre fare gol con i giocatori che hanno, che sono forti e giocano bene, quindi ci sta. Noi potevamo fare gol ed è successo. Poi tolto l’episodio del rigore, noi non abbiamo subito nulla. Sono soddisfatto del carattere che abbiamo avuto e della compattezza. Ora per il finale di stagione dobbiamo ritrovare un po’ di smalto, ma vorrei concedere un po’ di riposo ai miei. Come sono venuti loro al completo che hanno una squadra di carattere mondiale, noi ce la siamo giocata bene.”.

Coppitelli: “Oggi abbiamo fatto la partita giusta spendendo molto”

Coppitelli ha proseguito parlando della dispendiosità del match di oggi: “Io non ho mai contestato la disponibilità dei giocatori nel fare le cose. Sono tanti anni che alleno e odoro l’andamento della partita, se l’atmosfera è quella nostra o no. E adesso il periodo è questo, un po’ il campionato che abbiamo fatto, un po’ il dispendio di energie importante, già solo affrontando l’Atalanta 4 volte, cosa che non augurerei al mio peggior nemico. Oggi c’è stato un dispendio di energie alto e se dovessimo giocare tra 3 giorni, c’è chi sarebbe in grado di farlo fisicamente e mentalmente di lavorare e chi no. Sono stati bravi a tenere molto ma ora vedo che alcuni sono un po’ calati. I ragazzi comunque per me hanno fatto la partita giusta.

Ha poi parlato degli obbiettivi e del finale di stagione: “Noi dobbiamo porre obbiettivi possibili ai ragazzi, senza esagerare. Quest’annata va vissuta con entusiasmo per aiutare i ragazzi. Noi abbiamo dei difetti. Kone? Può sbagliare delle cose, ma è normale. Noi siamo una squadra di duello e contrasto e quando abbiamo paura possiamo sbagliare di frizzantezza. Oggi Millico tirando 6 volte in porta da solo ha comunque aiutato. Piano piano dobbiamo aggiustare delle cose, capire come va sostituito Adopo, riprendere u po’ di condizione fisica soprattutto di alcuni e possiamo rifare un finale buono.”.

Coppitelli: “L’anno scorso abbiamo avuto più fasi alterne”

Coppitelli ha continuato sul discorso playoff da vivere bene e facendo qualche confronto con la parte iniziale della stagione: “Noi dobbiamo arrivare ai playoff tranquilli con voglia ed ambizione ma soprattutto entusiasmo. Io mille volte quando abbiamo iniziato ho ripetuto che il calo ci stava e sarebbe arrivato. L’anno scorso abbiamo fatto all’inverso partendo per con diversi 2000. Quest’anno abbiamo pochi 2001 e col Genoa eravamo già una squadra, perchè in molti avevano già giocato. E’ chiaro però che le squadre crescono e cambiano ed incontrandole adesso al situazione è più equilibrata, ma non solo verso di noi. Il girone di ritorno è più difficile perchè tutti vogliono fare i play off ma nessuno vuole retrocedere e chi è a rischio come la Sampdoria, non vuole perdere.”.

Ha proseguito parlando delle altre squadre, per poi chiudere con un commento positivo su oggi: “La Fiorentina e la Roma ora hanno gli stessi punti nostri quindi hanno fatto lo stesso nostro campionato. La situazione attuale deve essere vissuta con più entusiasmo perchè oggi abbiamo avuto prontezza nonostante il valore degli avversari. Io ho detto che son forti ma li abbiamo battuti 2-0 in Coppa Italia. Noi in campionato abbiamo 2 grandi vittorie: l’essere sempre essere stati in lotta playoff senza una grande preoccupazione e il non doverci essere preoccupati della lotta salvezza. L’anno scorso ci sono state entrambe le cose. Abbiamo fatto una partita da squadra matura e compatta.“.