Coppitelli furioso: "Qualcuno affronta questo campionato con sufficienza" - Toro.it

Coppitelli furioso: “Qualcuno affronta questo campionato con sufficienza”

di Veronica Guariso - 29 Aprile 2019

Coppitelli ha commentato la sconfitta rimediata contro il Chievo Verona per 2-1, non riuscendo quindi a poter parlare ancora di Play off certi

Federico Coppitelli ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la sconfitta inaspettata rimediata con il Chievo Verona, dopo un primo tempo sottotono, ma il recupero dello svantaggio nel secondo, con Millico che ha dato un guizzo alla prestazione generale. I granata sono stati beffati all’ultimo da Juwara, con loro a Viareggio, che ha permesso ai clivensi di portare a casa i tre punti. “Hanno pesato tutti e due. Abbiamo fatto una partita dove abbiamo raccolto poco rispetto a quanto costruito ma siamo fragili a livello difensivo e questo è un fatto. Abbiamo preso 4 gol nelle ultime 2 partite con mezzo tiro in porta da parte degli avversari. Il gol che abbiamo preso è una follia. Secondo me passa da un po’ di disattenzione. Noi abbiamo i due centrali che lavorano meno con noi e quindi possiamo conceder qualcosa dal punto di vista degli automatismi. Questa mancanza deve essere colmata con concentrazione e determinazione. Mi sembra che qualcuno approcci a questo campionato con sufficienza e purtroppo non se lo può permettere.” Queste le parole del mister, poco contento del risultato soprattutto per la prestazione della difesa.

Coppitelli: “Perdere subendo un tiro e mezzo in porta è frustrante”

Coppitelli prosegue: “Sia il primo che il secondo gol sono reti che con letture più attente avremmo potuto evitare. Un giocatore libero a pochi minuti dalla fine che può farsi tutto il campo non è concepibile. Due o tre prestazioni non mi sono piaciute.Nel primo tempo abbiamo fatto tanti errori tecnici. Le altre squadre tutte lottano per qualcosa e ci sta. Nel girone di andata si affrontano molti avversari morbidi con motivazioni diverse. E’ normale che il Chievo ora che si gioca l’entrata ai Play off faccia la partita della vita.”.

Il mister parla poi della poca differenza tra le prestazioni delle due metà di gioco: “Noi perdiamo tempo a far capire qual è l’importanza delle partite e non va bene. Tra primo e secondo tempo c’è stata differenza nella qualità del gioco ma gli errori non sono mancati. Avremo perso almeno 3 palle in uscita per provare a dribblare l’uomo. Non ci hanno fatto gol ma potevano. E’ chiaro che poi si fatica. Abbiamo perso subendo un tiro e mezzo in porta ed è molto frustrante.”.

Coppitelli: “Sconfitta inaccettabile causata dalla pigrizia di alcuni”

Ancora Coppitelli su alcuni dei suoi: “Quando c’è lo spirito giusto come mercoledì vedo la squadra che voglio vedere. Quando tendiamo a cambiare approccio vengono fuori i difetti. Loro nel primo tempo non hanno fatto nulla, e sono i più in forma del campionato, perchè nel girone di ritorno, dopo l’Atalanta, sono quelli che hanno fatto più punti. Ci sta subire ma io ce l’ho perchè con molti bisogna fare un lavoro extra sulla motivazione, per far capire che la partita è importante.

Coppitelli continua commentando altri giocatori che vede più motivati, senza accettare questa sconfitta: “Vedo altri giocatori come Kulusevski dell’Atalanta che giocano alla morte con la Primavera, come anche Riccardi nella Roma, che fa cose lineari. Noi all’interno della partita commettiamo 5-6 errori gravissimi per pigrizia nelle letture, poi gli avversari sono bravi e si pagano. Questa sconfitta non mi va proprio giù. A 5 giornate dalla fine, oggi potevamo chiudere il discorso Play off. Abbiamo sprecato una possibilità importante.”.