Coppitelli: "Fiorentina nata per vincere, ma possiamo metterla in difficoltà" - Toro.it

Coppitelli: “Fiorentina nata per vincere, ma possiamo metterla in difficoltà”

di Veronica Guariso - 5 Giugno 2019

Le parole di Federico Coppitelli alla vigilia dei playoff con la Fiorentina, che si giocheranno domani alle 18.30. Un’occasione da non perdere per il Toro

E’ tutto pronto o quasi per la sfida che vedrà protagonisti il Torino Primavera e la Fiorentina, che disputeranno domani il primo turno dei playoff per lo scudetto alle 18.30. Coppitelli ha rilasciato alcune dichiarazioni a riguardo, lanciando un appello ai suoi e chiedendo loro di dare tutto ciò che hanno in questo tour de force finale. “Quella di domani sarà una partita bella e importante che ci siamo guadagnati il diritto di giocare dopo aver disputato una grande stagione: quarti in campionato, vincitori in Supercoppa e finalisti di Coppa Italia. Abbiamo la possibilità di raggiungere un altro traguardo importante dopo questa grande annata: ce la giocheremo fino all’ultimo.”, queste le parole del tecnico granata, contento di poter lottare per l’ultimo premio a disposizione.

Coppitelli: “La Fiorentina è stata creata per vincere”

Il tecnico granata ha poi speso alcune parole sull’avversaria, la Fiorentina, già affrontata 5 volte nel corso della stagione: “Sono una squadra creata per vincere grazie ai tanti investimenti effettuati che hanno portato in rosa giocatori di altissimo livello. Detto ciò, noi siamo arrivati davanti a loro in campionato, quindi vuol dire che se giochiamo con i nostri mezzi possiamo metterli in difficoltà.“.

Ha poi continuato riferendosi alla finale di Coppa Italia persa in modo beffardo dai suoi: “Rispetto alla doppia sfida in Coppa Italia penso che siano cambiate alcune cose: noi eravamo nel nostro periodo peggiore, quindi sicuramente ha influito sull’esito finale. Ora stiamo meglio, ma vedremo domani”. 

Coppitelli: “Con il sacrificio si raggiungono gli obbiettivi”

Coppitelli ha concluso lanciando un appello ai suoi e chiedendo di dare tutto in campo domani: “Dovremo giocarcela con i nostri mezzi. Molti dei miei ragazzi sono all’ultima esperienza con questa maglia: in campo dovranno quindi mettere tutto quello che hanno imparato in questi due anni. Se c’è una cosa che abbiamo appreso, è che tramite il sacrificio si possono raggiungere obiettivi che all’inizio sembravano impensabili”.