L’analisi di Coppitelli dopo Torino-Genoa “Vorrei non uscissimo col rammarico del risultato ma con la consapevolezza di aver dato tutto”

Soddisfatto per il risultato ma meno per alcune situazioni che il Torino Primavera avrebbe potuto gestire meglio. Così ha analizzato la partita Federico Coppitelli: “Non ho detto niente ai ragazzi tra il primo e il secondo tempo, ho solo cercato di mettere qualcosa a posto. Se devo vedere la partita tra il 2-1 e il 2-2 abbiamo avuto due palle gol ma dobbiamo imparare a gestire gli episodi. Oggi abbiamo tirato 40 volte in porta ed è un crimine finire 2-2 il primo tempo, non esiste. Se devo fare un concetto di Settore giovanile va bene, c’è l’idea di quel che si vuole fare. Sul 3-2 dovevamo tenerla sulla bandierina invece di puntare l’avversario, sono queste le gestioni di cui parlo. Noi siamo bravi ma anche gli altri lo sono, oggi contro avevamo otto nazionali, Micovschi fa questa categoria da quattro anni, Bianchi lo conosciamo. Se oggi fossimo usciti con un punto sarebbe stato negativo. Noi dobbiamo tenere conto che gli episodi determinano le partite. Oggi abbiamo fatto il miglior primo tempo ma poi non gestisci l’episodio, e così si vanifica il grande lavoro precedente”. 

Torino-Genoa 3-2, l’analisi di Coppitelli

“Sicuramente oggi siamo partiti con una linea difensiva che già si conosceva, lì dovremmo essere più sicuri, Ferigra non lavora con noi e si può perdere qualche automatismo ma da loro mi aspetto più solidità, anche perché abbiamo giocato con tre attaccanti e due trequartisti. Mi piace questo calcio ma serve equilibrio. Tutti sono usciti stremati, quindi sono contento. Non abbiamo gestito l’episodio o la giocata: a Palermo non mi era piaciuto l’approccio, non qua. Qui magari col 3-0 sarebbe finita. Vorrei non uscissimo col rammarico del risultato ma con la consapevolezza di aver dato tutto”. 


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
gix
gix
3 anni fa

esatto,un crimine e fa bene a sottolineare il fatto che non si è andati alla bandierina ( due volte) invece di puntare l’uomo,inconcepibile

Primavera, le pagelle d Torino-Genoa: Rauti e Millico, quanta qualità!

Primavera: l’Atalanta di nuovo inarrestabile, cinque reti al Palermo