Primavera, arriva l’Udinese: in palio c’è il secondo posto

di Giulia Abbate - 8 Marzo 2019

Contro l’Udinese il Toro deve vincere per superare la Fiorentina e riportarsi al secondo posto: assenti Millico, Kone e Ferigra

Dopo la bella vittoria nella semifinale di Coppa Italia con l’Atalanta, che proietta la Primavera di Coppitelli in finale per il secondo anno consecutivo, i torelli granata sono chiamati a tornare a concentrarsi immediatamente sul campionato. In programma, infatti, c’è la delicata sfida contro l’Udinese, ultima in classifica e impegnata in una durissima lotta per non retrocedere. Avversario sulla carta abbordabile per i ragazzi della Primavera che, tuttavia, non dovranno incappare nell’errore di sottovalutare i bianconeri. Se il Toro vuole riconquistare il secondo posto, infatti, dovrà necessariamente portare a casa i tre punti.

Primavera, in dubbio Ferigra e Kone: tante le assenze tra i granata

Alle 17 di domani pomeriggio, 9 marzo 2019, il Toro di Coppitelli affronterà sul campo del Filadelfia l’Udinese: fanalino di coda che potrebbe permettere ai granata di riconquistare il secondo posto. Traguardo che,
sperando nello stop della Fiorentina impegnata alle 14:30 in casa con l’Empoli, la Primavera granata potrà raggiungere solo centrando una piena e netta vittoria. Una strada che non sembra essere per nulla in discesa: l’Udinese, come anticipato, è alla ricerca di punti preziosissimi per sperare nell’impresa, e il Torino dovrà fare i conti anche con le tante pesanti assenze.

Se nella sfida di Coppa Italia con l’Atalanta l’assenza di Millico non ha fermato i torelli, nella sfida di domani pomeriggio Coppitelli dovrà fare a meno anche di Ferigra e Kone. Assenze che costringeranno il tecnico granata a correre ai ripari per cercare di arginare e superare nel migliore dei modi quello che è indubbiamente un momento di difficoltà per i granata.

Primavera, la squadra è matura: Coppitelli valuta le alternative

Un momento non facile, dunque, per la Primavera di Coppitelli che domani al Filadelfia dovrà dimostrare di poter vincere nonostante sia costretta a lasciare a casa le sue pedine migliori. Una dimostrazione che, in verità, suona più come una conferma: nella sfida di mercoledì contro i bergamaschi, infatti, le giovani leve granata hanno saputo far fronte al meglio all’assenza del proprio bomber compattandosi e vincendo una partita fondamentale da squadra vera, solida e matura.

La squadra c’è il gruppo è unito e gli assi nella manica a Coppitelli non mancano. Contro l’Udinese, dunque, il tecnico granata potrebbe tornare a schierare Belkheir, autore della rete che ha chiuso i giochi contro l’Atalanta, e Petrungaro. In difesa, invece, l’assenza di Ferigra potrebbe spingere Coppitelli a puntare su Sportelli e Marcos con la possibilità, però, di vedere in campo anche Ambrogio che si riprenderebbe il suo naturale ruolo da centrale dopo le tante presenza sulla fascia.

X