Niente playoff e quindi campionato finito per la Primavera del Torino: il bilancio di una stagione che poteva finire meglio

La stagione 2023/2024 del Torino Primavera è finita in modo amaro. Niente playoff e quindi niente fase finale verso lo scudetto. Toro che termina qui il suo campionato, all’8° posto con 49 punti. Davanti ci sono Cagliari (50) e Milan (51). I rossoneri, grazie al 3-3 contro i granata ad Orbassano, hanno staccato il pass per i playoff. Toro che poteva solo vincere per qualificarsi, il pareggio non è bastato. Quella dei ragazzi di Scurto è stata una stagione mediocre, in cui si poteva fare di più. Iniziata bene, ma finita male. Negli ultimi mesi la squadra ha perso troppi punti e questo è costato caro. Lo scorso anno il Toro, era arrivato secondo in campionato, qualificandosi direttamente in semifinale scudetto. Poi aveva perso 1-0 contro la Fiorentina, sfiorando solo l’accesso in finale. Quest’anno invece, niente fase scudetto. Questi i numeri finali dei singoli: 9 gol per Ciammaglichella, 8 per Dellavalle e 8 per Padula. Ben 8 assist per Savva, 4 per Dellavalle e 4 anche per Ruszel.

La stagione del Toro

Campionato a 18 squadre e Toro che ha giocato quindi 34 partite. 13 vittorie, 10 pareggi e 11 sconfitte. 65 gol fatti e 64 gol subiti. Numeri non particolarmente eccitanti. Stagione segnata in negativo dalla finale di Coppa Italia persa, a Bologna, ai rigori contro la Fiorentina. Toro che aveva anche superato l’Inter (capolista in campionato), per arrivare in finale. Dopo quella sera (4 aprile), in campionato è arrivata solo 1 vittoria in 7 partite. Scurto, al secondo anno sulla panchina, come lo scorso anno ha reso la squadra in grado di competere con tutti. Ma quest’anno è mancato qualcosa.

Quanti rimpianti

I rimpianti per i punti persi sono tanti, ma il rimpianto principale è un altro. Questo gruppo, fino a Natale, era compatto come numero di giocatori ed elementi. Poi Juric, per forza di cose, ha avuto bisogno di giocatori in Prima Squadra. Savva, Dellavalle, Silva, Ciammaglichella, Muntu, Bianay Balcot e altri ancora Si sono allenati molto con la Prima Squadra e hanno anche dovuto saltare delle partite con la loro Primavera. Njie, Dell’Aquila, Padula, Gabellini, Mendes e tanti altri dal loro canto, hanno avuto un periodo di flessione negativa. Scurto quando poteva faceva giocare i big, ma in settimana magari si erano allenati con Juric e non con lui. La nota positiva è che almeno, Savva e Dellavalle hanno esordito in Serie A. Savva ha anche segnato, facendo parlare molto di lui in positivo. Molti 2004, dal prossimo anno non potranno più giocare in Primavera. Il futuro è tutto da scrivere ed è nelle mani di Ruggero Ludergnani. Da decidere è anche il futuro di Scurto.

Giuseppe Scurto, head coach of Torino FC U19, looks on prior to the Primavera 1 football match between Torino FC U19 and AS Roma U19.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-05-2024


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mavafancairo
30 giorni fa

dall’under 21 alla 15, nulla è scampato al nullismo cairota

marco ruda
marco ruda
30 giorni fa

Ludergnani penso sia l’ultimo colpevole,con il nulla a disposizione a fatto miracoli

James 75
30 giorni fa

Però anche il mitico Horvath è il promettente Gineitis arrivano dalla Spal.

Torino Primavera, stagione finita: i torelli sono fuori dai playoff

Primavera, Ciammaglichella nella top XI del campionato