L’incredibile vittoria sul campo della Fiorentina ha rilanciato la formazione di Coppitelli che deve ancora recuperare la partita contro la Roma

È ancora presto per poter dire se la riforma del campionato Primavera sia stata o meno efficace per far crescere più rapidamente i giovani calciatori delle varie formazioni italiane, quel che invece è certo è che ha aumentato l’interesse e la competitività del principale torneo giovanile. Dopo aver riscontrato qualche difficoltà nelle prime giornate, il Torino sembra ora aver preso le misure delle avversarie e, grazie alla doppia vittoria esterna nelle ultime due giornate (2-0 alla Juventus e 3-0 alla Fiorentina), si è ora rilanciato per un posto nei playoff.

Da quest’anno a contendersi lo scudetto saranno le prime sei della classifica, a meno che il distacco in classifica tra la quarta e la quinta sia di dieci o più punti: un’ipotesi che al momento non sembra affatto verificabile. Il Torino, con i suoi nove punti, è al momento nono in classifica ma deve ancora recuperare la partita contro la Roma in programma dieci giorni fa al Filadelfia. Un eventuale successo sui giallorossi permetterebbe alla squadra di Coppitelli di superare proprio la Roma e il Verona e di raggiungere a quota dodici punti la Fiorentina. Tutto ancora aperto quindi per la formazione granata, che può anche contare sul secondo miglior marcatore del campionato: il centravanti croato Karlo Butic, già autore di sei gol in altrettante partite.

Chi invece, a sorpresa, è in grande difficoltà è la Juventus. La formazione Primavera bianconera condivide al momento il terzultimo posto della classifica insieme al Napoli (entrambe le formazioni, tra l’altro, sono impegnati nella Youth League): se il campionato fosse finito, la Juve dovrebbe giocare i playout salvezza proprio contro i partenopei. Bologna e Sampdoria sarebbe invece automaticamente retrocesse nel campionato Primavera 2.


Primavera, il Torino di Coppitelli è perfetto: vince 3-0 contro la Fiorentina

Primavera, il Torino impegnato nell’operazione “sorpasso al Chievo”