Primavera, Coppitelli con i titolari per la Coppa: contro l’Atalanta riecco l’undici tipo

di Francesco Vittonetto - 5 Febbraio 2019

Verso Atalanta-Torino, semifinale d’andata della Coppa Italia Primavera: Coppitelli non ritrova solo Millico, rivoluzione a centrocampo dopo il Genoa

L’avversaria è quella più tosta: l’Atalanta precede il Torino Primavera in classifica e finora è sembrata l’unica in grado di mettere seriamente in difficoltà i ragazzi di Coppitelli. Il trofeo, però, carica a mille. Perché la Coppa Italia brilla ancora sul petto dei granata – citando un celebre inno degli anni ’70 – e dunque ingolosisce tecnico e squadra, capaci un anno fa di compiere l’impresa nella memorabile doppia finale contro il Milan. L’appuntamento di domani, 6 febbraio 2018 alle ore 13 (diretta su Sportitalia, webcronaca su Toro.it), è di quelli da far venire i brividi. Certo, lo spazio per una replica ci sarà, dal momento che dopo un mese esatto si giocherà il ritorno della semifinale al Filadelfia, ma intanto sarà necessario mettere già la testa avanti e tentare l’impresa. Quella solo sfiorata a novembre in campionato, visto che i bergamaschi trovarono il 3-3 a quattro dal 90′.

Coppitelli, per Atalanta-Torino di Coppa Italia tornano i titolari

Per farlo, Coppitelli non solo ritroverà bomber Millico – “rubato” ultimamente dalla Prima Squadra di Mazzarri -, ma potrà tornare a contare sul centrocampo che più spesso ha calcato i campi di mezza Italia in questa stagione.

Il turn-over massiccio visto contro il Genoa, infatti, era propedeutico proprio a questo, ad avere i titolarissimi pronti per l’appuntamento più importante. Torneranno Adopo e De Angelis, dunque, ma anche il preziosissimo Kone. Solidità e fantasia a supporto di Millico e Rauti, gemelli ricongiunti per l’appuntamento di Zingonia.

Torino Primavera, la Coppa Italia da sfruttare. Perché contro la Fiorentina…

Una combinazione costruita da Coppitelli e da sfruttare al massimo. Anche perché domenica si tornerà alla dura realtà. Il Torino Primavera giocherà alle 11 al Filadelfia, solo quattro ore prima rispetto ai grandi, impegnati contro l’Udinese. Non ci saranno dunque Ferigra, Millico e probabilmente nemmeno Damascan. Meglio giocarsi tutte le carte in settimana allora: per il match contro la Fiorentina ci saranno altri tre giorni per le dovute riflessioni.

 

più nuovi più vecchi
Notificami
Benvenuti
Utente
Benvenuti

Ma perché prelevare i primavera per poi tenerli in panchina. ASFALTIAMOLI. …

Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Potrebbero farla giocare all’una del mattino.. o alle 4 anche..

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

Sto partendo adesso con il sacco a pelo

Robin
Utente
Robin

Ma la vogliamo finire di rompere i cogliôni a Coppitelli con questi assurdi viaggi premio solo per distrarre i giocatori?
Se porti Milico lo fai entrare altrimenti porti Damascan dato che il tetto della villa a Forte dei Marmi lo ha già riparato.

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣