Toro Primavera all’esame Roma: Coppitelli ritrova il suo passato

1
Nicola Rauti
Nicola Rauti Torino

Il Torino Primavera affronterà la Roma per ambire al primo posto. Vincendo e con la sconfitta dell’Atalanta la vetta sarebbe granata

Le sfide continuano per la Primavera granata, che è in un periodo d’oro con 4 vittorie consecutive anche grazie al giovane prodigio Vincenzo Millico, trascinatore e perno della squadra. Adesso però il gioco si fa duro, perché la partita che attende la squadra di Coppitelli domenica alle 10 al Filadelfia sarà contro la Roma, attualmente seconda a pari punti con il Torino. I granata devono continuare come fatto sino ad ora, in modo da imporsi e poter ambire alla cima della classifica occupata dall’Atalanta, a tre punti (la sfida con i bergamaschi è dietro l’angolo: si giocherà infatti il 15 dicembre). Quello contro la Roma è sicuramente un match molto sentito, soprattutto da chi era parte della realtà giallorossa fino a poco tempo fa. Primo fra tutti Federico Coppitelli, che ha passato diversi anni alla guida delle giovanili della Roma, ma c’è anche De Angelis, nato e cresciuto nella Capitale, dove ha giocato per poi arrivare in granata. Entrambi dovranno usare il passato come incentivo per dare il meglio.

Primavera Toro, gli ex ed il passato in giallorosso: da casa a rivale

E’ sempre difficile affrontare una squadra dove si è trascorso del tempo, soprattutto se l’esperienza è stata decisamente positiva. Lo sa bene Federico Coppitelli, dal passato importante nella sua Roma. Ha cominciato nella stagione 2010-2011 con i Giovanissimi Nazionali, dove arriva alla Final Eight, ma viene eliminato. E’ rimasto con loro per altri due anni, dove ha perso la finale contro l’Inter, vinta però l’anno successivo contro la Juventus, che gli ha assicurato il primo scudetto con la Roma. Il secondo è arrivato con gli Allievi. Ricordi di un certo spessore per lui con la squadra della Capitale, ma non è il solo ad avere dei trascorsi.

C’è infatti anche De Angelis, centrocampista fortemente voluto dal tecnico. E’ stato riscattato dal Toro grazie a lui, che gli ha dato fiducia. Al Toro è riuscito a farsi notare e a trovare spazio. Ora potrà dimostrare ancora una volta ai giallorossi che si sbagliavano.

Millico, il trascinatore giusto per i 3 punti anche contro la Roma

Ogni squadra ha il proprio trascinatore e nella Primavera del Torino questo ruolo è ricoperto da Vincenzo Millico, il classe 2000 cresciuto nel vivaio, nonché fresco di rinnovo del contratto. E’ infatti il bomber della formazione di Coppitelli e si è conquistato il suo spazio anche con l’Under 19.

Spetterà perciò ancora una volta a lui guidare i compagni alla vittoria contro la Roma, dopo le splendide prestazioni delle ultime partite che hanno aiutato ad intascare le 4 vittorie consecutive. Allungherebbe così il bottino personale e anche quello del gruppo.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Senz’altro da vedere.