Bonazzoli, con una storia sul suo profilo Instagram ha voluto ringraziare il Toro, il numero 26 granata farà ritorno alla Sampdoria

Federico Bonazzoli ha postato una storia Instagram nella quale si vede una foto in bianconero del numero 26 del Toro scattata sul prato dello stadio Grande Torino con sotto la scritta: “Grazie”. Così l’attaccante granata ha voluto salutare e ringraziare il Toro, dopo una stagione tra alti e bassi nella quale i granata solo prima dell’ultima giornata contro il Benevento sono riusciti ad ottenere la salvezza grazie al pareggio contro la Lazio, ha voluto. Bonazzoli, dopo solo una stagione in granata, ritornerà alla Sampdoria. Infatti, dato lo scarso minutaggio e i pochi gol segnati dal giocatore, non è scattato l’obbligo di riscatto fissato a 8 milioni.

La stagione di Bonazzoli al Torino

Bonazzoli era arrivato all’ombra della Mole dalla Sampdoria in prestito, su richiesta di Marco Giampaolo che lo aveva già allenato proprio nella sua esperienza sulla panchina del club blucerchiato. Il numero 26 granata con addosso la maglia del Toro tra campionato e Coppa Italia ha collezionato 22 presenze e 3 gol. La sua prima rete in granata è arrivata in Coppa Italia nel match contro la Virtus Entella, terminata 2-0 in favore dei granata. In campionato gli altri 2 gol, uno contro l’Udinese e l’altro contro l’Atalanta a completare la rimonta granata che perdeva 3-0 ma poi Belotti e compagni sono riusciti ad acciuffare il pareggio.

Bonazzoli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 25-05-2021


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Charlie66
Charlie66
2 mesi fa

scambio alla pari con zaza…

parmatoro
parmatoro
2 mesi fa

Altra scelta inspiegabile dell’ fc.
Il ragazzo secondo me qualcosa poteva dare, sicuramente piu’ del pelato e di Verdi.

fuser90
fuser90
2 mesi fa

Bella la frase”Bonazzoli era arrivato all’ombra della Mole dalla Sampdoria in prestito, su richiesta di Marco Giampaolo che lo aveva già allenato proprio nella sua esperienza sulla panchina del club blucerchiato.”soprattutto per il fatto che
con Giampaolo aveva giocato la bellezza di 28 minuti

Cairo: “La salvezza non era l’obiettivo di inizio stagione”

Mandragora va “a lezione” di Juric con Faraoni: l’incontro in vacanza