Mihajlovic ha dato grinta, determinazione e coraggio alla squadra, ma per il salto di qualità servono almeno due rinforzi a centrocampo

Grinta, temperamento e coraggio: non si può dire che al Toro sia mancata la voglia di ribaltare il risultato di San Siro, dopo che il tris di Bacca aveva fatto scoraggiare anche i più ottimisti. Sinisa Mihajlovic, alla vigilia, aveva chiesto alla sua squadra di essere spavalda al punto giusto: idea di partenza condivisibile ma nel calcio le idee si accompagnano a giocatori in grado di svilupparle. Nello specifico calciatori che riescano ad incarnare, spesso è così, lo spirito del proprio allenatore, in grado di mettere in pratica i suoi insegnamenti. Il mercato ancora aperto ha dilatato i tempi della costruzione del nuovo Toro: la rosa a disposizione dell’allenatore è, di conseguenza, ancora un po’ lontana da quella che corrisponde ai desideri del serbo.

Giusto partire da un Toro che di base sia fatto di combattenti, sbagliato pensare che la grinta possa sostituire la qualità. I due rinforzi a centrocampo che Mihajlovic attende – un regista e una mezzala – renderebbero la strada verso la definitiva svolta granata (quella che consegnerebbe ai tifosi una squadra che possa davvero lottare per l’Europa con continuità) decisamente più agevole. Del resto è l’unico reparto – relativamente all’undici di partenza di ieri, visto che le novità erano tutte in panchina o addirittura in tribuna – a non aver subito ancora alcun ritocco rispetto allo scorso campionato.

Ribaltata la difesa, cambiato volto all’attacco, in attesa di risolvere la situazione che riguarda i portieri, la zona nevralgica del campo deve diventare la priorità. Altrimenti sarebbe come fermarsi sul più bello.


219 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poppi1
poppi1(@poppi1)
5 anni fa

Certo che leggere commenti che dicono che sinisa non capisce un cazzo …alla prima giornata …….minkia …………

poppi1
poppi1(@poppi1)
5 anni fa

Graziano…21,26…concordo totalmente…..se i due centrali stanno svegli e partono con bacca,stringendogli addosso,la palla La vede domani,te limpide uno che ha fatto il difensore centrale e laterale x 40 anni …infatti io riguardato subito i centralii …che sono partiti in ritardo e ancora peggio ..hanno guardato la palla e non l’avversario… Leggi il resto »

conterosso70
conterosso70(@conterosso70)
5 anni fa

Ho visto che in tanti qui hanno addossato la colpa della sconfitta agli errori dei singoli; bene, non sono d’accordo: Il Milan arrivava nella nostra area con una facilità disarmante. Se si fa il 4-3-3, i due esterni d’attacco, in fase di non possesso dovrebbero rientrare almeno a centrocampo, cosa… Leggi il resto »

Il “Grande Torino” saluta il Toro: buona la prima, ma il mercato tiene banco

Il Toro diverte e conquista: ora Cairo non si accontenti