Torna l’appuntamento con La penna granata in trasferta di Vincenzo Chiarizia che quest’oggi ci parla del rinnovo di Andrea Belotti

Premesso che chi è causa del suo mal, pianga se stesso e che dunque se il rinnovo di Belotti è diventato una spina nel fianco del Torino FC, è solo colpa di chi è a capo della società, vale a dire Urbano Cairo, gli ultimi sviluppi mi hanno lasciato un senso di amarezza dal lato dell’attuale capitano. Chiariamoci, in italiano “amarezza” ha un determinato significato che non vuol dire che il Gallo merita di essere messo alla gogna in pubblica piazza, dimenticando cosa ha fatto per il Torino, tutt’altro! Significa proprio che da colui che ha riportato in campo i valori granata, ci si aspetterebbero atteggiamenti diversi. Chi mi conosce sa che ho sempre difeso a spada tratta Belotti. Proprio all’inizio della settimana rimproveravo alcuni tifosi per mancanza di onestà intellettuale. In un gruppo di amici scrivevo questo messaggio: “Quando la volpe non arriva all’uva, dice che è acerba, anche quando quell’uva sia notoriamente prelibata, non il top della qualità, ma sicuramente dal gusto delizioso. Il manto peloso della volpe lo stanno vestendo i tifosi granata i quali, immaginando gli acini dell’uva (il Gallo) pendere da un’altra vite (L’Inter?), si affrettano a screditarne la qualità ed il valore. Ad essere razionali, la qualità di quell’uva resterà la stessa e dunque perdere il capitano granata sarebbe una vera disdetta per l’attuale vite. Allora a prescindere da come andrà la storia, costa davvero tanta fatica riconoscere quanto il Gallo sia stato importante per il Torino, senza per forza sminuirne il valore? Oltre che dal punto di vista tecnico, Belotti ha riportato quei valori nell’attuale club di appartenenza, tali da far riavvicinare i più piccoli al Torino. E allora i tifosi la smettano di giocare d’astuzia, piuttosto sperino che il Gallo resti con convinzione e gioia in granata, in modo tale da poter loro continuare ad assaggiare ancora quegli acini ricchi di valori granata. Se invece sarà addio, ricordino bene il gusto granata che aveva quell’uva, perché sarà difficile trovarne di simile.”

Torino, Belotti e il rinnovo del contratto

Poi esce la notizia del Gallo volenteroso di firmare il rinnovo, ma con clausola rescissoria a 25 milioni. Tra tutte gli scenari possibili, pensavo che la volontà di arrivare a scadenza per svincolarsi a zero potesse essere l’unica che avrebbe fatto uscire male Belotti alla fine della sua storia in granata. Invece è accaduta una cosa alla quale, nella mia ingenuità di quasi quarantenne, non avevo minimamente pensato. La clausola rescissoria di 25 milioni è il segnale che il giocatore ha, nostro malgrado, la volontà di andare via dal Toro.

Chi ha letto i miei articoli sa benissimo che tutti i problemi del Toro sono frutto di una gestione societaria totalmente deficitaria da svariati anni. Per cui se abbiamo perso Nkoulou e Sirigu a zero euro è solo perché, a mio parere, non è stato fatto nulla dalla società per invogliare i giocatori a restare e a dare sempre di più. Per cui pensavo che anche il probabile addio del Gallo fosse dovuto ad un’ovvia scarsa convinzione a rinnovare con un club che non nutre ambizioni di alcun tipo. Settimane fa scrivevo che per Andrea Belotti non fosse una mera questione di soldi, ma che il motivo del mancato rinnovo fosse da ricercare sul progetto tecnico assente, come sempre.

Invece scopriamo che, in assenza di un progetto tecnico convincente, probabilmente, a questo punto, per il Gallo è una questione di soldi, ma anche di via di fuga. Sì perché lui sarebbe intenzionato ad accettare il rinnovo a 3,3 milioni annui ma con una clausola rescissoria a 25 milioni nella stagione che precede i mondiali. La sensazione è che il Gallo non faccia una bellissima figura. Probabilmente chi ha fatto trapelare questa notizia aveva proprio questo intento, cioè di mettere Belotti con le spalle al muro. Ed in parte c’è riuscito. Anche perché questa situazione evidenzierebbe l’opportunismo del Gallo. Inoltre la punta bergamasca sa benissimo che nessun’altra squadra al di fuori del Torino può garantirgli la titolarità, che certamente non avrebbe assicurata in squadre come Roma o Inter, solo per fare due nomi, proprio nella stagione che precede il mondiale qatarino.

Posto che comunque la linea di Belotti è del tutto legittima perché sappiamo tutti che il calcio di oggi è cambiato e che bandiere non ce ne sono più (anche se onestamente in cuor mio speravo che lui fosse diverso o lo spero ancora), tuttavia non mi sarei aspettato da chi indossa la fascia di capitano la pretesa di avere il biglietto sola andata per lasciare Torino già stampato. Altra ipotesi che sarebbe in realtà molto più corretta e molto più da capitano, sarebbe la firma sul rinnovo senza alcuna clausola. Sì perché con la clausola alta a 40 milioni Cairo terrebbe in ostaggio il Gallo, con quella bassa a 25 milioni Belotti toglierebbe armi di trattativa alla società, senza si dimostrerebbero dei galantuomini, soprattutto Belotti. E allora sì che il giocatore mostrerebbe attaccamento e orgoglio di essere granata, facendo svanire quell’improvviso e fuori luogo senso di amarezza. Per cui l’auspicio è che la clausola rescissoria non venga inserita sul contratto. Caro Andrea, resta con noi. Ti aspettiamo. Nonostante tutto, nonostante l’assenza di un progetto tecnico, nonostante Cairo!

Andrea Belotti
Andrea Belotti
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-08-2021


135 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa

Sistemato, da morbidoso coniglietto, il leonissimo fava, torniamo alle cose CONCRETE E qui quindi mi rivolgo alle persone intelligenti, che hanno a cuore il Toro, Dott. Chiarizia compreso (se gli va di leggere e ascoltare) Cairo, settimane fa, definì la “contestazione” (contestazione?? la vogliamo chiamare così?) “Folklore”; ricordate? Da vero… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
2 mesi fa

Il babbeo Gd si smaschera da solo, anche se ogni 3×2 scrive che vorrebbe manifestare contro cairo , che i TC non sono coordinati , che bisognerebbe bla bla e bla. Non sapendo neppure di ćosa stia vaneggiando. Qui sotto schernisce ( da coniglio nascosto come sempre) la manifestazione di… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa

“ la manifestazione di oggi, che i TIFOSI del Toro stanno attuando a proprio tempo e spese a Forte dei Marmi.“ i Tifosi del Toro? Tutti?? Io vedo solo un camion vela e tutto intorno il deserto. Ma in quanti lo guidavano? Babbeo, cairota, coniglio, stercorario, blatta…. il dizionario zerotreino. Basta… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa

… ma noi il Fava lo vogliamo ricordare sempre cosi, per le sue perle storiche, come il presidente della Fava Alby Spa COPIO E INCOLLO: nulla aggiunto di mio! STUDIO LEGALE FAVA (sentenza RCS/BS ): 12/2019 FAVA DIXIT: Cairo perdente nei prossimi giorni;  01/2020 FAVA DIXIT Cairo perdente nei prossimi… Leggi il resto »

Non è solo una questione di soldi

Belotti e il mancato rinnovo: che senso ha?