Tifosi, non attaccate Giampaolo in caso di risultato negativo - Toro.it

Tifosi, non attaccate Giampaolo in caso di risultato negativo

di Vincenzo Chiarizia - 17 Settembre 2020

Il mister aveva detto che aveva bisogno di tempo se fosse riuscito a lavorare con gli uomini che gli servono. Mancano il primo e mancano anche i secondi…

Questa sessione di calciomercato potrebbe essere quella dal vero salto di qualità per il Toro. Specie se dovessero arrivare giocatori come Andersen, Torreira e un trequartista, giovane ma promettentissimo, come Filip Marchwinski. Qualora dunque si incastrassero tutti i tasselli, il puzzle che ne uscirebbe fuori darebbe l’immagina di un Toro sicuramente più forte, al netto delle auspicate cessioni della società come quelle di Izzo in primis, Djidji, Lyanco e forse Iago Falque. Parlando di Izzo e Falque, hanno dimostrato di saper giocare a calcio. Falque nel tridente con Belotti e Ljajic ha mostrato quanto possa essere un valore aggiunto per qualunque squadra, per questo dispiacerebbe perderlo, perché è un elemento di sicuro affidamento e che non è mai andato fuori le righe.

Per Izzo vale il discorso di Dr Jekyll e Mr Hyde, cioè due stagioni fa il difensore campano è stato a dir poco straordinario e proprio quel campionato rende inspiegabile quello seguente, nel quale Izzo si è dimostrato in più di un’occasione essere indolente, poco attento e svogliato. Ed è proprio il paragone con il rendimento dell’anno precedente che ha portato i tifosi a non rammaricarsi di una sua partenza ed anzi ad invitarlo, come si può vedere dai commenti sulla sua pagina Instagram, ad andar via prima possibile.

Personalmente pur dispiacendomi dell’addio dei due giocatori ex Genoa, mi rendo anche conto che difficilmente si adatterebbero allo schema tattico di mister Giampaolo. Soprattutto Izzo. Infatti come ha recentemente ribadito mister Moreno Longo in trasmissione a Sportitalia, Izzo è il prototipo di braccetto destro perfetto per una difesa a tre. Dunque in una difesa a quattro, Izzo si snaturerebbe e probabilmente ripeterebbe l’ultima deludente stagione (determinata probabilmente anche da fattori extracalcistici come potrebbe essere la questione premi della stagione precedente, mai chiarita del tutto dalla società). Falque forse sarebbe più facilmente adattabile nel ruolo di seconda punta, ma è chiaro che quella non è la posizione in cui lo spagnolo si senta maggiormente a suo agio. Resta però uno dei giocatori più tecnici, che tuttavia, pur non essendo quello il suo ruolo, potrebbe rendere come seconda punta meglio sicuramente di Zaza e forse anche di Verdi. Io però credo che non sia giusto, come accaduto negli ultimi anni in più di un’occasione, impiegare giocatori al di fuori del loro ruolo naturale.

E allora è giusto venderli? Sì, ma solo se dovessero venire rinforzi all’altezza. Dunque sarebbe un miracolo se si arrivasse a Torreira, Andersen e Marchwinski. Con questi tre innesti il Toro farebbe davvero il salto di qualità. Diversamente, qualora non si riuscisse a portare né l’uruguaiano, né il difensore danese, né il trequartista classe 2000 polacco, allora per il Toro questa sessione di mercato rappresenterebbe un vero buco nell’acqua. Intanto, salvo sviluppi delle prossime 24/48 ore, in cabina di regia a Firenze giocherà Rincon. Personalmente trovo desolante una società che scientemente decida di correre il rischio di poter sacrificare una partita (sperando sia solo una), dunque tre punti (sperando siano solo tre), perché non riesce a chiudere una trattativa in tempi utili per questioni economiche. Sì è vero, tra cartellino e ingaggio l’esborso è notevole, tuttavia ritengo che il trascorrere del tempo, oltre a non essere amico di Giampaolo, non è nemmeno amico del buon esito della trattativa, perché potrebbero inserirsi società ben più quotate che potrebbero arrivare sul giocatore uruguagio. Infatti in queste ore si parla di un interessamento della Roma. Quando si dice “affondare il colpo…” ecco questo sarebbe il momento di farlo. Comprendo che Torreira sia oggettivamente costoso, ma trattarlo così a lungo con il concreto rischio di non riuscire a chiedere la trattativa, potrebbe essere davvero controproducente. Spero ovviamente di sbagliarmi.

Dunque all’Artemio Franchi, come metronomo vedremo all’opera Rincon, il quale ha fatto vedere tutta la sua inadeguatezza, nonostante in quella posizione piaccia al presidente Cairo, vero intenditore di bel calcio. 

Intanto la proverbiale sfiga Toro si palesa a ridosso del campionato, colpendo uno dei nuovi acquisti finora ufficializzati dal Toro, vale a dire Rodriguez. L’esterno di difesa sarà costretto ai box per almeno un mese, nella speranza che il muscolo guarisca bene senza lasciare strascichi significativi. Il Toro ha fatto bene a puntare su Murru? Diciamo che per la formula richiesta e ottenuta dal Toro, prestito gratuito e diritto di riscatto a 6 milioni, non comporta al momento alcun esborso economico se non per quel che riguarda l’ingaggio, per cui dal lato economico è un’operazione praticamente a costo zero. Va però a creare squilibri in rosa, nel senso che ora sulla catena di sinistra abbiamo il duo Rodriguez-Murru e sulla destra Vojvoda-Ansaldi e dunque è necessario mettere alla porta Singo, che probabilmente verrà ceduto in prestito per farsi le ossa. Forse non sarebbe nemmeno tanto prudente disfarsene, soprattutto se considerata la fragilità di Ansaldi. Da un alto vorrei che Singo restasse, mentre dall’altra auspico che giocatori come lui, Millico, Fiordaliso e Buongiorno trovino una squadra, magari nel massimo campionato, che garantisca loro un discreto minutaggio. Non vorrei assistere anche quest’anno ad un nuovo caso Millico.

A Firenze dunque la squadra sarà incompleta. Il Toro non è favorito e potrebbe non sfornare una grossa prestazione. Invito i tifosi a non attaccare Marco Giampaolo in caso di risultato negativo. Il mister aveva detto che aveva bisogno di tempo se fosse riuscito a lavorare con gli uomini che gli servono. Mancando il primo e mancando anche i secondi, va da sé che al momento non potremo ammirare grandi trame di gioco. Nel calcio mai dire mai, ma vincere a Firenze, in questo momento, andrebbe oltre le mie più rosee aspettative. Staremo a vedere.

81 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
1 mese fa

lpallenatore verrà giudicato per quanto proporrà di sicuro se arrivassero i suoi fedelissimi o completassero la rosa con le sue richieste, ma anche in caso contrario…. ricordo lo scorso anno nelle prime giornate mazzarri giocò contro i llecce in casa con una punta , una mezza punta … in casa… Leggi il resto »

VincenT
VincenT
1 mese fa

Il tifoso del Toro, non ha mai attaccato l’allenatore la prima di campionato, che sciocchezze !!! peraltro come ogni conoscitore del calcio; pertanto non cercate di spostare il problema… spero che tutta questa trattativa porti alle casse del Toro un risparmio notevole, non come con Verdi … perchè errare è… Leggi il resto »

Maicuntent ( Manenti Presidente)
Maicuntent ( Manenti Presidente)
1 mese fa

anche il milan torna su torreira, si complica, a questo punto puntiamo su krunic
purtroppo il non aver ceduto izzo alla roma e’ stato fatale, pazienza ce ne faremo una ragione.

Last edited 1 mese fa by Maicuntent ( Manenti Presidente)
kodak
kodak
1 mese fa

il Toro ha l’ok del giocatore, non disperare.

Mondo
Mondo
1 mese fa
Reply to  kodak

Anche la Roma aveva l’ok di Izzo

Last edited 1 mese fa by Mondo