La rubrica di Vincenzo Chiarizia / Toro, devi tirare in porta - Toro.it

La rubrica di Vincenzo Chiarizia / Toro, devi tirare in porta

di Vincenzo Chiarizia - 20 Febbraio 2020

Torna il consueto appuntamento con la rubrica di Vincenzo Chiarizia: Penna Granata in Trasferta. Ecco di cosa ci parla quest’oggi

Dopo aver realizzato il record di punti nel girone di ritorno della stagione scorsa, quest’anno sembra che il Toro stia puntando il record opposto. L’obiettivo in effetti è alla portata visto che, su cinque gare giocate nel girone di ritorno, ha raccolto zero punti. Ironia a parte i granata sono in caduta libera. E’ vero che, come dice Longo, si sono avuti segnali di ripresa (minimi a dir la verità) dal punto di vista del gioco. Tuttavia pur avendo manovrato il pallone, specie nella seconda frazione, un dato incontrovertibile è che il Toro purtroppo non ha fatto un tiro in porta. L’unica parata di Donnarumma è stata sul debole colpo di testa di Belotti, mentre le occasioni più significative della ripresa sono state dei rossoneri con Ibrahimovic, Castillejo e Bonaventura. Infatti se fosse finita con un punteggio più largo, l’undici di Pioli non avrebbe rubato nulla. Ma come si fa a vincere o a recuperare le gare se non si tira più in porta? Due settimane fa sottolineavo il pizzico di follia e il grande amore di Moreno Longo per il Toro nell’accettare questa sfida e non posso che confermare che il neo allenatore granata ha accettato di guidare la squadra in una situazione disastrata. In effetti qualche progresso si vede, ma ad oggi contano i punti che, purtroppo, non stanno arrivando. Mancano le verticalizzazioni e la ricerca del fondo sulle fasce per andare al cross. Belotti può anche stare vicino alla porta, ma che ci sta a fare in area se non arrivano i palloni? Dopo aver dato una sistemata all’aspetto psicologico della squadra, il tecnico torinese deve quindi lavorare, a mio modesto avviso, sulla manovra offensiva perché banalmente per vincere bisogna tirare in porta.

Resta comunque il fatto che il Toro sta precipitando in classifica e domenica arriva il Parma che ha ritrovato Gervinho. E’ necessaria cattiveria agonistica e voglia di vincere da parte di tutti, anche da chi entra a partita in corso per sfruttare un turno che potrebbe esserci favorevole (Genoa, Samp e Lecce affrontano rispettivamente Lazio in casa, Inter in trasferta e Roma in trasferta). In merito ai giocatori che partono dalla panchina a San Siro onestamente non ho condiviso i due cambi fatti a cinque minuti dalla fine da Longo poiché tardivi se effettuati con l’intento di dare una svolta alla gara. Sappiamo che alla vigilia del match di Milano Millico ha sofferto della botta al bacino, problemino che si è trascinato anche ad inizio di questa settimana, ma ho la sensazione che con l’aver lanciato Edera dal primo minuto e con le dichiarazioni in conferenza stampa post gara, il mister abbia voluto lanciare un messaggio ai giovani in generale, ma specialmente all’ex bomber della Primavera Vincenzo Millico. Il tecnico infatti ha detto testualmente: “I giovani sanno che se meritano non ci sarà alcun problema per me a trattarli come i grandi, però è normale che devono dare segnali, perché sanno che io non regalo loro nulla.” Vista la scarsa propensione ad andare al tiro dei granata, molti auspicavano l’ingresso del 22 granata ben prima di Zaza, invece è entrato solo per una manciata di minuti. Che gli si richieda maggior impegno al giocatore che quest’anno ha vissuto la travagliata stagione che sta vivendo a causa di scelte scellerate di società e Mazzarri, i quali l’hanno costretto a restare in naftalina a lungo? Può darsi. Sarebbe comprensibile che il talentino granata non sia proprio soddisfatto da questa stagione, ma deve stare sereno e lavorare bene come sa fare. Longo cerca il massimo impegno da parte di tutti, soprattutto da coloro che devono ancora dimostrare di poter militare in Serie A. Per cui non ho il benché minimo dubbio che, per quanto riguarda Edera e Millico, Longo sappia ampiamente come gestire i giovani del gruppo.

Tornando al momento che sta vivendo la formazione granata, quello che stride in particolar modo, è il silenzio assordante dell’unico responsabile di questa situazione che non voglio più nemmeno nominare. Con questo andamento il Toro è invischiato pienamente in zona salvezza per stessa ammissione di Moreno Longo. Ma cosa accadrebbe se i granata retrocedessero in Serie B? Il Toro perderebbe intanto i circa 60 milioni di diritti tv, otterrebbe i 25 milioni del paracadute, sarebbe “costretto” a svendere i propri gioielli che non accetterebbero mai la Serie B. Secondo le stime del sito trasfermarkt.it i giocatori avrebbero oggi i seguenti valori: Sirigu 8 milioni, Izzo 25, Nkoulou 17, Ansaldi 5, Rincon 7, Verdi 20 e Belotti 40 mln per una cifra che supererebbero, i 100 milioni. Certo, verranno a mancare anche le entrate derivanti dagli sponsor, ma crollerebbe il monte ingaggi e con un investimento contenuto potrebbe allestire una squadra competitiva per risalire subito in A. Appurato dunque che i traguardi sportivi non siano al centro dei progetti della dirigenza granata, visti lo scandaloso mercato estivo – tardivo ed inutile – e quello scellerato di gennaio – chiuso senza rinforzi e con l’indebolimento di alcuni reparti – siamo sicuri che dal punto di vista economico la retrocessione non possa essere in realtà una boccata di ossigeno per il presidente che continua a raggiungere solo record negativi?

E’ per questa ragione che una settimana fa scrivevo una sorta di appello all’unione tra squadra e tifosi, auspicando un confronto tra tifosi e squadra organizzato da mister Longo. Perché l’obiettivo principale di questa stagione balorda deve essere quello di evitare la B a tutti i costi. Solo restando in A, potremmo essere appetibili per eventuali compratori finanziariamente solidi. Inoltre nel calciomercato la società potrà anche decidere di svendere, ma poi si ritroverebbe con le spalle al muro a dover comprare calciatori all’altezza. Se non sarà così la voce dei tifosi dovrà necessariamente farsi sentire, altrimenti vorrà dire che il Toro è davvero destinato all’oblio.

21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President & premiata colluseria cairota out)
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President & premiata colluseria cairota out)
9 mesi fa

Certo che si Chiarizia : evitare l’onta della B a tutti costi.
Questo è il “must” attuale , con o senza l’individuo.
Confidando che nel frattempo BS, o Luxottica, o qualsiasi altro attore ce lo levi dalle palle.
Al più presto e per sempre.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
9 mesi fa

chiarizia ancora critico verso cairo, ma con un occhio sempre rivolto al Toro sempre per il bene del Toro e ora continua con il suo : uniti per il bene del Toro. e per evitare qualla B tanto auspicata dagli zerotreini odiatori seriali. parole loro. chiare. piu volte espresse se… Leggi il resto »

Mondo
Mondo
9 mesi fa

Che pena mi fai… Sei solo un testa di barile..

Pedric
Pedric
9 mesi fa

OT chiarizia non parla di zerotreini

Mondo
Mondo
9 mesi fa
Reply to  Pedric

Ma il nano ancora insiste a tenerlo sul forum a questo pagliaccio?

Casao92
Casao92
9 mesi fa

Buongiorno nessun tifoso del Torino vuole andare in b. Importante e’non prendere gol. Manca molto Moretti. Rispetto allo scorso anno giochiamo 5221.l’anno scorso 532 o5311. Con 5 difensori e 3 centrocampisti la difesa era più coperta ed a centrocampo non eravamo in inferiorità numerica.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
9 mesi fa

OT. (abbaiato) PS , entrambi i cagnolini, quello bianco e quello nero. Pedrc-uof e mondo-bau sono bestioline non proprio…inteligentissime, poichè non hanno capito che non posso tenerli con me (e a cui quindi non rispondo mai) Cagnolini: nessuna offesa personale e nulla contro animali che di norma adoro; sono 2… Leggi il resto »

Pedric
Pedric
9 mesi fa

Il disclaimer l’hai messo bravo, un po” come ha fatto il tuo capo con la manleva. Impari in fretta. OT io non ti ho insultato , ti ho solo fatto notare che il tuo intervento non era in argomento. Chi parla di cani sei tu caro il mio ometto a… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President & premiata colluseria cairota out)
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President & premiata colluseria cairota out)
9 mesi fa

OT , sei ormai completamente fuori dal tempo in cui vivi GD….. 😂😂😂

mas63simo
mas63simo
9 mesi fa

Più che ” devi tirare in porta” direi che sarebbe meglio in questo momento “devi chiudere la porta”. Non subire più reti vorrebbe dire ,almeno ,finire 0-0 e fare punti che di questi tempi sarebbe tanta roba.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
9 mesi fa
Reply to  mas63simo

concordo a parte i pochi gol fatti, qui con la nostra fase difensiva non si va da nessuna parte. e pensare che sono gli stessi dello scorso anno. colpa di cairo? colpa di mazarri? certo, anche ma quelli che stanno andando in campo ? che fanno? izzo e nkoulou sono… Leggi il resto »