Empoli-Torino: Mazzoleni amministra agevolmente

di Carlo Quaranta - 20 Maggio 2019

Il punto sull’arbitro Mazzoleni che ha diretto la gara del Castellani tra Empoli e Torino terminata 4-1 in favore della squadra toscana

Per la delicatissima partita del Castellani – autentico crocevia per Europa e salvezza – il designatore Nicola Rizzoli si è affidato all’esperto Paolo Silvio Mazzoleni che ha diretto una gara più corretta di quanto prevedibile e priva di episodi particolarmente dubbi. Compito piuttosto agevole, dunque, per l’arbitro della sezione AIA di Bergamo che in avvio si imbatte nell’unico caso da VAR registrato nel corso del match: al 7’ Farias prova il tiro che viene respinto da Izzo in scivolata in area granata. I toscani protestano per un presunto tocco di braccio del difensore del Toro ed invocano il VAR ma il pallone colpisce nettamente solo la schiena di Izzo come confermato dal VAR Orsato attraverso silent check.

Mazzoleni per Empoli-Toro: la direzione arbitrale

Altro rischio se lo prende Ola Aina il quale superato da Di Lorenzo all’ingresso dell’area al 18’ si aiuta un po’ con le braccia ma non ci sono gli estremi per il penalty. Mazzoleni dirige in modo piuttosto elastico, interviene poco, non usa i cartellini e lascia giocare commettendo qualche errore: inconcepibile, ad esempio, un fallo fischiato a Belotti al 40’ per un presunto fallo su Maietta in area empolese. Al 43’ il bomber granata svetta in area e colpisce il palo, poi il pallone termina sul corpo di Traoré che salva sulla linea: non si ravvedono tocchi proibiti.

Mazzoleni: bilancio che torna in negativo

Al 46’ Maietta commette un fallo su Berenguer potenzialmente da cartellino giallo ma, coerentemente col metro fin lì utilizzato, Mazzoleni non prende provvedimenti. La prima inevitabile ammonizione della partita giunge invece al 70’ quando Farias entra duramente sulle caviglie di Moretti, la seconda ed ultima invece è per il granata Berenguer che all’84’ stende Pajac in ripartenza.

Dopo la partita del Castellani che sancisce la fine delle speranze europee della squadra di Mazzarri torna in negativo il bilancio con il fischietto bergamasco: ora sono diventate dieci le sconfitte mentre è rimasto a nove il numero delle vittorie, un solo pareggio maturato peraltro proprio in questa stagione (2-2 a San Siro contro l’Inter).

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

nessun episodio da segnalare.forse un piccolo dubbio c’è l’ho su un possibile tocco di mano,su quella palla finita prima sul palo e poi respinta sulla linea di porta.