Juventus-Torino, Orsato coerente e fortunato - Toro.it

Juventus-Torino, Orsato coerente e fortunato

di Carlo Quaranta - 5 Maggio 2019

Il punto sull’arbitro Orsato della sezione di Schio che ha diretto venerdì 3 maggio il derby Juve-Toro terminato col punteggio di 1-1.

Al suo terzo derby della Mole, Daniele Orsato resta coerente col suo metro notoriamente all’inglese ma la correttezza dei ventidue in campo e gli episodi gli danno una mano: poche le recriminazioni davvero rilevanti nelle rispettive aree di rigore e nella gestione di situazioni cruciali. Tuttavia nella conduzione complessiva della gara non sono mancate le sbavature.Sin dalle prime battute l’arbitro di Schio si dimostra tollerante sui contatti di gioco (Bremer che trattiene Cuadrado ma accorda il vantaggio) ed anche sulle rimostranze da parte dei giocatori rispetto alle sue decisioni (al 13’ Pjanic dimostra platealmente di non essere d’accordo con lui per una punizione fischiatagli contro ma il suo comportamento non viene sanzionato).

Juve-Toro, il punto sull’arbitro

Al 14’ Chiellini strattona NKoulou in area bianconera sugli sviluppi di un calcio d’angolo, all’arbitro l’episodio sfugge o forse considera il fatto che anche il camerunense si aiuta in qualche modo e sorvola. Al 18’ è regolare l’intervento spalla contro spalla di Lukic su Pjanic che porta il serbo a siglare il gol del vantaggio. Orsato continua a lasciar giocare e al 25’ un fallo su Belotti non viene ravvisato e i bianconeri si fanno pericolosi. Al 34’ la prima ammonizione è per Matuidi per un’entrata in ritardo su Berenguer. Al 45’ invece prende un clamoroso abbaglio fischiando un fallo inesistente di Bremer su Caudrado e fermando in tal modo sul nascere un’interessantissima ripartenza dei granata.

La seconda frazione si apre con l’ammonizione pesante per Rincon (diffidato) per un pestone a Spinazzola: l’arbitro attende la fine dell’azione e poi prende il provvedimento (48’). Al 52’ Cancelo ostacola la ripartenza di Ansaldi commettendo fallo d’ostruzione ma per Orsato è soltanto calcio di punizione. Al 68’ ammonito invece Lukic che allarga il braccio per prendere posizione e colpisce con una manata Cancelo. Poco dopo tollerata un’evidente spinta alle spalle su Meité che non può controllare e da lì i bianconeri imbastiscono una pericolosa ripartenza.

Al 71’ ammonito Bonucci per proteste dopo un fallo commesso ai danni di Belotti al limite dell’area. All’82’ cartellino giallo per Bernardeschi autore di un’entrata su Baselli. Infine al 93’ ammonizione anche per Bremer che atterra Kean.

Primo punto colto dai granata con l’arbitro veneto che aveva già diretto la stracittadina torinese nel 2014/15 (2-1 celebre per il gol fantastico di Peres e quello di Pirlo nel recupero) e nel 2017/18 (1-0 con rete di Alex Sandro). Positivo il bilancio stagionale (una vittoria e tre pareggi), negativo quello complessivo (4 vittorie, 8 pareggi, 9 sconfitte).

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

si l’unico errore è stato fischiare fallo su quell’entrata di Bremer nettamente sul pallone.poteva essere una ripartenza pericolosa.
in generale cmq è stato all’altezza.

rotor
Utente
rotor

Miglior arbitro italiano .