Il punto sull’arbitro di Torino-Monza: Aureliano ha fatto arrabbiare il Monza ma l’analisi degli episodi dà ragione al fischietto

Il Torino ritrova Gianluca Aureliano per la seconda volta in questa stagione dopo la vittoria a Lecce alla X^ giornata con gol partita di di Buongiorno. A differenza di quella occasione, l’arbitro della sezione AIA di Bologna adotta inizialmente un metro piuttosto permissivo, Buongiorno sin dalle prime battute non usa le buone maniere con Djuric tanto che dopo 12’ Aureliano ha già fischiato tre falli a favore dell’attaccante scaligero senza ulteriori provvedimenti nei confronti del vice capitano granata. Al 22’ è indulgente con A. Carboni che rifila un pestone a Vlasic ed in questo caso non viene concessa nemmeno la punizione a favore del granata. Al 48’ Zapata si gira in area contrastato da Marì che forse tocca anche col braccio da terra ma, data la situazione, non ci sarebbero comunque gli estremi per il penalty.

Pessina-Ricci, il rigore: tocco lieve ma scorretto

Al 67’ Aureliano concede il calcio di rigore a favore della squadra di Juric per una mano di Pessina sulla spalla di Ricci che cerca il pallone messo in area brianzola da Bellanova: il tocco è lieve ma scorretto e volto a frenare la corsa del granata pertanto giuste le decisioni di Aureliano nel decretare la massima punizione ed ammonire Pessina; in questo caso l’arbitro si prende la responsabilità pienamente dal momento che conta solo la percezione del campo riguardo l’intensità della trattenuta. Al 72’ secondo episodio decisivo con protagonisti ancora i centrocampisti Ricci e Pessina il quale a metà campo entra in ritardo col piede sollevato sopra la caviglia di Ricci, il contatto non è intenzionale ma anche in questo caso l’arbitro (che nel frattempo ad onor del vero aveva modificato l’approccio morbido iniziale) opta per la decisione più severa. A riprova di ciò, al 76’ viene ammonito anche Caldirola per un leggero tocco su Vlasic in ripartenza. All’88’ c’è un contrasto tra Izzo e Zapata nei pressi dell’area ospite, il difensore anticipa l’attaccante e quindi non c’è fallo ma è lui a toccare per ultimo il palone mentre il gioco riprende con una rimessa a favore del Monza.

Lovato-Dany Mota e le proteste del Monza

Ultimo caso spinoso in area granata con un contatto Lovato – Dany Mota che si contendono un pallone: il portoghese tocca per primo il pallone e poi viene scalciato fortuitamente da Lovato ma l’impressione è che anche questi colpisca il pallone prima del contatto con l’avversario e pertanto la decisione di Aureliano è corretta ed avallata anche dal VAR La Penna il quale non avendo probabilmente un’immagine che chiarisse l’opposto conferma la decisione assunta dal campo dal direttore di gara. Insomma, tre casi piuttosto al limite hanno deciso il match ma in nessuno di questi è da ravvisarsi un evidente errore arbitrale sebbene possa restare qualche dubbio circa l’interpretazione adottata ed il metro di valutazione differente all’interno dei 90’. Dopo questa partita con Aureliano per il Torino il bilancio è di quattro vittorie, un pareggio e due sconfitte.

Matteo Lovato
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-03-2024


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
22 giorni fa

Aureliano: un arbitro onesto che non si lascia mettere in soggezione da Galliani… per quello lo mandano ad arbitrare in Grecia, a Cipro e negli Emirati…

James 75
James 75
22 giorni fa

È stato perfetto su Lovato che anticipa nettamente il giocatore del Monza e si prende pure una scarpata, si è visto ad occhio nudo, non serviva neanche il Var, il nostro rigore? Be non sapevo che si possono trattenere i giocatori con le mani nel gioco del calcio,è uguale, forse… Leggi il resto »

granatadellabassa
22 giorni fa

Tutto giusto. Ma se si contano i falli di Buongiorno, vanno ricordati anche quelli di Dijuric. Meno ravvicinati nel tempo ma come quantità siamo lì.

angelo62
22 giorni fa

e poi l’ammonizione non la dai per somma di falli, ma per tipo di fallo

Udinese-Torino, il punto sull’arbitro: per Colombo qualche sbavatura sui cartellini

Empoli– Torino, Massa senza problemi