Il punto sull’arbitro Di Bello che ha diretto al Gewiss Stadium la sfida tra Atalanta e Torino, terminata 3-1 per i bergamaschi

Per la sfida tra Atalanta e Torino valevole per la testa della classifica dopo quattro giornate di campionato, al Gewiss Stadium è stato designato a dirigere l’incontro l’arbitro della sezione AIA di Brindisi Marco Di Bello che è stato protagonista di una prova con qualche ombra nella gestione dei contatti al limite del regolamento.  Al  17’ rischia Okoli per un fallo su Seck ma il direttore di gara sventola il primo cartellino giallo della gara al 19’ ai danni di Ola Aina reo di aver rifilato una manata in corsa sul volto di Soppy che gli stava scappando via. Poi è protagonista negativo di un paio di situazioni al limite nelle quali i bergamaschi si avvantaggiano di una ripartenza e di un’occasione da gol dopo altrettanti contrasti apparentemente fallosi non ravvisati. In particolare nel secondo caso (27’) Zapata entra in modo vigoroso su Buongiorno che gli stava contendendo una palla aerea scaraventandolo a terra e proseguendo tutto solo verso Milinkovic – Savic ma Di Bello lascia proseguire valutando l’intervento come una spallata consentita. Al 34’ Seck colpisce il palo dopo una bella azione ma, al momento del tiro in porta, Sanabria è in posizione irregolare ed ostacola il portiere orobico: fuorigioco confermato anche dal VAR Marini. Al 41’ cartellino giallo per Zappacosta che spinge Lazaro (qui interpretazione molto diversa rispetto a quella su Zapata – Buongiorno). Al 44’ annullato un gol a Vlasic per un fuorigioco millimetrico dopo il tocco di Lukic, anche in questo caso confermato dopo un check col VAR.

Il rigore a fine primo tempo

Il primo tempo si chiude con l’episodio della svolta proprio a pochi secondi dal termine dei 2’ di recupero concessi per l’infortunio a Zapata: Ola Aina sbaglia i tempi e si fa beffare da Soppy appena dentro l’area intervenendo in ritardo, falciando il nerazzurro e causando il penalty ineccepibile che cambia l’inerzia del match.

In avvio di ripresa è infatti l’Atalanta ad iniziare meglio ed a trovare il raddoppio su una conclusione di Koopmeiners deviata da Buongiorno il quale era stato ammonito (severamente) alcuni secondi prima per un’entrata su Hojlund (invero tocca prima il pallone ma l’arbitro lo considera comunque un intervento imprudente). All’83’ ammonito anche Vlasic per un fallo su De Roon ed all’84’ secondo calcio di rigore (anche questo giusto) a favore dei padroni di casa per un’entrata scomposta in area di Lazaro sul neoentrato Lookman. Poi, anche nel finale Di Bello soprassiede su un intervento falloso ai danni di Vlasic al limite dell’area nerazzurra confermando poca uniformità di giudizio.

Per l’arbitro pugliese che nella scorsa stagione non ha mai diretto i granata si è trattato del dodicesimo incrocio con i piemontesi. E nonostante la sconfitta di ieri sera il bilancio resta positivo: 4 vittorie, 5 pareggi, 3 sconfitte.

Marco Di Bello
Marco Di Bello
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-09-2022


8 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
26 giorni fa

Arbitraggio casalingo.speriamo di non incontrarlo più quest’anno .
Eccetto i rigori ha sbagliato tutto.

tric
tric
26 giorni fa

Arbitro indecente. Lo spintone di Zapata a Buongiorno che per poco manda la dea in rete; l’ammonizione a Buongiorno; il mani ignorato davanti all’area e i cartellini gialli dimenticati nel taschino per i falli dei bergamaschi. Tutto serve ad orientare una partita.

Forzatoro55
Forzatoro55
26 giorni fa
Reply to  tric

Infatti, condivido in toto la tua analisi. Inoltre guardando le statistiche della partita scopriamo che, angoli a parte, abbiamo avuto più possesso palla, passaggi e precisione in questi ultimi. La vera ed unica sciocchezza l’ha fatta Aina anche se in effetti ha toccato prima la palla. Purtroppo dopo l’episodio Zapata/Buongiorno… Leggi il resto »

mestregranata
mestregranata
27 giorni fa

Sui rigori devono fare meta culpa Aina e Lazaro , ma questo è un arbitro che se ritroviamo con una delle prime 8 perdiamo di sicuro

Cremonese-Torino, Valeri deciso su Singo

Torino-Lecce, Volpi ok: giusto annullare il gol di Pellegri