Il punto su Di Bello che ha diretto Verona-Torino, terminata per 1-0 in favore dei granata. Ma sul contatto del primo tempo…

Per la delicata partita del Bentegodi, disputata ieri alle 12.30, dopo le polemiche seguite alla sfida contro il Monza, è stato designato il più esperto arbitro Marco Di Bello alla direzione n. 150 in serie A. I ritmi della gara sono stati piuttosto moderati e in avvio l’arbitro si è adeguato adottando un metro piuttosto soft e non intervenendo al minimo contatto. Così al 24’ evidentemente, pur trovandosi in ottima posizione, non ha ritenuto di dover punire col calcio di rigore un contatto appena dentro l’area gialloblu tra Faraoni ed Ilic con quest’ultimo che terminava a terra appena dentro l’area dopo aver ricevuto un tocco da dietro dal difensore scaligero: dalle immagini si nota l’impatto tra stinco sinistro di Faraoni e polpaccio destro di Ilic e il VAR Guida avrebbe potuto richiamare all’on field review Di Bello il quale magari però dal campo ha tuttavia visto e valutato anche l’intensità del contatto ritenendolo nei limiti di un contrasto di gioco.  Per ironia della sorte appena un minuto dopo viene ammonito (provvedimento severo) invece Ilic per un intervento scomposto proprio su Faraoni. Al 47’ cartellino giallo per Tameze per un’entrata su Buongiorno ma poco prima, anche in questo caso con metro permissivo, Di Bello sorvola su un intervento duro dello stesso Buongiorno su Djuric.

Su Ngonge-Karamoh Di Bello lascia correre

Al 63’ Ngonge trattiene leggermente Karamoh ma anche in questo caso l’arbitro lascia correre, viene invece ammonito Djidji autore di un intervento irregolare su Djuric; al 68’ proteste anche da parte dei padroni di casa per un tocco di braccio in area granata da parte di Djidji su una conclusione ravvicinata di Braaf ma il pallone finisce dapprima sulla gamba e poi sul braccio del francese che segue un movimento naturale e pertanto non ci sono gli estremi. Al 71’ cartellino giallo anche per Abildgaard che entra in ritardo su Ilic, in questo caso correttamente Di Bello concede il vantaggio prima del provvedimento. Al 79’ infine ammonizione anche per Depaoli per un fallo su Ricci. Nel finale manca qualche fischio ma la prestazione arbitrale è stata tutto sommato coerente e stavolta la vittoria dei granata ha contenuto le polemiche per l’ennesimo caso dubbio nel quale il Torino è stato sfavorito.

Con l’affermazione sul Verona salgono a 5 le vittorie dei granata con l’arbitro della sezione AIA di Brindisi, 5 anche i pareggi e 3 le sconfitte in 13 gare totali.

Arbitro Di Bello
Arbitro Di Bello
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 15-05-2023


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
1 anno fa

E meno male che abbiamo vinto,altrimenti anche questa volta ennesimo rigore netto non dato

Troposfera Granata
1 anno fa

Decisioni che fanno parte del pacchetto “Largo al Monza”.

tric
1 anno fa

Incredibile! perfino nel rugby sarebbe stato considerato fallo da cartellino giallo: presa alta al collo, quindi pericolosa. Il VAR è una buffonata.

Zufferli, direzione macchiata nel finale (con la complicità del Var)

Torino-Fiorentina, buona la direzione di Massimi