Il punto sull’arbitro Zufferli dopo la contestata direzione di gara tra il Torino e il Monza: ecco i dettagli del suo operato

Per Torino – Monza, partita teoricamente “tranquilla” con due squadre a centro classifica, il designatore Gianluca Rocchi ha scelto il semi esordiente Luca Zufferli della sezione AIA di Udine alla sua terza direzione in massima serie coadiuvato al VAR dai più esperti Abbatista e Abisso. E nei primi 45’ non si può dire che non se la sia cavata, la gestione è stata piuttosto attenta, in particolar modo sui calci piazzati non si lascia sfuggire colpi proibiti cercando di prevenire situazioni più incresciose. Fischia il giusto ed al 27’ redarguisce verbalmente Djidji per un’entrata in ritardo sulla trequarti che avrebbe potuto anche portare all’ammonizione; al 30’ Ricci, imbeccato da Lazaro, termina a terra in area lamentando un contatto con Pessina ma l’arbitro non abbocca e giustamente lascia proseguire. Al 36’ il primo episodio che coinvolge anche la sala VAR: dopo una bella azione Miranchuk – Sanabria – Vojvoda, il russo trova il gol sulla respinta del portiere ma dopo un consulto con Abbatista il direttore di gara annulla poiché l’azione è viziata da un tocco di braccio evidente di Sanabria nel controllo del pallone. Al 44’ ci sta tutto il cartellino giallo per Carlos Augusto che blocca la ripartenza di Miranchuk.  

Il calvario di Zufferli nella ripresa

Anche nella ripresa la gara è ben diretta, nessuna ammonizione e nessun fischio a sproposito rilevante. Nell’ultimo quarto d’ora però inizia il calvario per Zufferli con la complicità passiva prima ed attiva poi del VAR. Nel primo episodio, all’80’, Karamoh cade in area dopo un pestone di Marlon che tocca prima il pallone ma poi anche il piede del granata che protesta. L’arbitro non si avvede o ritiene il contatto del tutto accidentale, di gioco, e non punibile ma in questo caso, con le immagini tv che testimoniano il contatto, il VAR era in dovere di richiamare Zufferli all’on field review che avrebbe potuto portare alla concessione del penalty. All’88’ l’episodio più evidente dal campo che ha fatto infuriare anche Juric: Karamoh serve in profondità Ricci che riesce a prendere il tempo a Rovella il quale tenta di frenare la corsa verso la porta dell’ex Empoli mettendogli le mani sulle braccia e sbilanciandolo; il contatto inizia evidentemente fuori area, poi Ricci cerca di proseguire la corsa e si lascia cadere dentro l’area. In questo caso l’intensità del contatto è valutabile dall’arbitro di campo e non è di pertinenza del VAR che invece interviene attraverso un check che conferma il nulla di fatto deciso da Zufferli.

Restano tuttavia dei dubbi: se l’arbitro avesse rivisto e rivalutato l’episodio (magari richiamato per DOGSO trattandosi di chiara occasione da gol) avrebbe potuto espellere Rovella che non tenta di giocare il pallone ma cerca invece di fermare l’avversario lanciato a rete scorrettamente e concedere almeno il calcio di punizione dal limite considerando il fatto che il brianzolo trattiene vistosamente Ricci fuori dall’area prima che questi termini a terra in area. Potrebbe essere che Zufferli si lasci condizionare dall’episodio del primo tempo (Pessina – Ricci) ma questa non è una giustificazione e il centrocampista non viene ammonito per simulazione. Il cartellino giallo viene invece sventolato a Karamoh per proteste.

Ricci tuttavia viene ammonito, anch’egli per proteste al 94’ dopo che l’arbitro non aveva concesso un fallo a Bayeye ma decretava un attimo dopo una punizione a favore degli ospiti. Infine anche sui minuti di recupero assegnati si potrebbe opinare dal momento che tra check e sostituzioni varie i 4’ concessi sembrano insufficienti. Insomma per l’arbitro friulano all’esordio coi granata una prestazione tutto sommato accettabile macchiata vistosamente con la decisiva complicità del VAR negli ultimi 15’.  

Zufferli
Zufferli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-05-2023


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
11 mesi fa

In sostanza direzione di gara da far schifo.
VAR E ARBITRO SCANDALOSI .
Dopo 2 giorni ancora non mi capacito.
VERGOGNA!!!

MondoToro
11 mesi fa

L’impressione è che fosse in netta malafede, al di là dell’intensità della trattenuta etc
Sinceramente dal vivo l’impressione è stata quella.

maurone
maurone
11 mesi fa

Come ho già scritto da altre parti io credo che il problema non sia aver dato o no i due rigori. Allo stadio la mia impressione è stata che ne’ Karamoh ne Ricci abbiano fatto alcunché per stare in piedi. Vero è che non è necessario stare in piedi ad… Leggi il resto »

Sampdoria-Torino, prova incerta per l’arbitro Camplone

Verona-Torino, Di Bello sorvola sul contatto Faraoni-Ilic