Torino-Juventus, Doveri (deludente) grazia De Ligt - Toro.it

Torino-Juventus, Doveri (deludente) grazia De Ligt

di Carlo Quaranta - 3 Novembre 2019

Il punto sull’arbitro del derby della Mole: Doveri ha graziato De Ligt non concedendo un calcio di rigore per il braccio in area del difensore

Per il 149° derby della Mole nella massima serie la scelta del designatore è ricaduta ancora una volta su Daniele Doveri della sezione AIA Roma1 il quale è già alla terza direzione stagionale con i granata (dopo Atalanta e Napoli) e al terzo derby (gli altri due, sfortunati per il Torino, in Coppa Italia).Anche stavolta, così come nelle precedenti occasioni, non sono mancate le polemiche in casa Toro: al 10’ un tiro di Matuidi viene respinto da Meitè, il pallone sbatte sul braccio ma il francese fa di tutto per evitarlo, si gira di spalle e tiene l’arto aderente al corpo. Il silent check non può che confermare la regolarità dell’azione. Ben più controverso è invece l’episodio che avviene nell’area bianconera un minuto dopo: su una lunga rimessa laterale, Belotti tocca di testa e la sfera carambola sul braccio di De Ligt posizionato qualche metro più indietro. La situazione è molto dubbia e le nuove regole hanno contribuito a complicare casi del genere. Se un anno fa non sarebbe stato rigore, con il nuovo giro di vite sui falli di mano introdotto a partire dal giugno scorso dall’IFAB ci troviamo dinanzi ad episodio borderline dal momento che la volontarietà non ha più la medesima rilevanza e si potrebbe discutere a lungo se il braccio dell’olandese fosse o meno aderente al corpo e non ne aumentasse il volume.

Il mani di De Ligt

A stupire è il fatto che il VAR Maresca non richiami Doveri all’on field review e che in casi analoghi si applicano misure diverse e qui il riferimento al penalty concesso appena una settimana fa al Lecce sempre con De Ligt protagonista è piuttosto evidente. Al 29’ lo stesso De Ligt è ancora graziato da Doveri dopo un intervento in ritardo su Verdi: anche in questo caso paradossale l’atteggiamento arbitrale che fischia sì il calcio di punizione ma non ammonisce il bianconero sebbene si trattasse di cartellino giallo automatico da regolamento. Al 34’ Aina va via a De Sciglio che nel contrasto termina a terra, l’arbitro lascia proseguire per un po’ e poi ferma inspiegabilmente il gioco su un’azione promettente dei granata per soccorrere il bianconero il quale non aveva ricevuto colpi in testa per i quali andrebbe fermato obbligatoriamente il gioco. Al 44’ la prima ammonizione del match è per Ola Aina che spinge da dietro De Sciglio.

Ansaldi prende prima il pallone

Al 53’ Bernardeschi, defilato sulla destra, viene fermato in posizione di fuorigioco che in realtà non c’è ed un minuto dopo c’è la prima ammonizione anche tra le fila dei bianconeri ai danni di Bentancur per fallo tattico ai danni di Belotti in ripartenza. Al 57’ inevitabile cartellino giallo anche per Cuadrado ancora per fallo su Belotti (stavolta trattenuta). Al 58’ un altro intervento falloso di De Ligt (su Rincon) ma per Doveri non ci sono gli estremi per il cartellino nemmeno in questo caso. Al 63’ ammonito invece Ansaldi che entra in tackle su Bentancur ma prende prima il pallone. Al 68’ cartellino giallo anche per Baselli che allontana il pallone dopo una punizione fischiata a favore degli juventini. Al 79’ rischia Baselli per una leggera trattenuta su Ramsey e stesso discorso all’82’ per Matuidi che entra su Belotti.

Al 93’ finisce sul taccuino di Doveri anche Belotti che probabilmente non commette nemmeno fallo su Khedira lungo la linea del fallo laterale. Al 94’ annullato il gol del pareggio granata realizzato da Bremer che si trovava al di là dell’ultimo difendente al momento del passaggio di un compagno. Al 95’ l’ultima chicca arbitrale con il calcio di punizione fischiato a favore di Pjanic per un intervento nettamente sul pallone di Lukic che sarebbe ripartito in contropiede.

Il giallo a Belotti nel derby Toro-Juve

Insomma, tanti casi discutibili per una gestione complessiva piuttosto opaca del direttore di gara romano che ha graziato più volte l’autore del gol decisivo De Ligt, ha preso alcune decisioni discutibili ed altre inopportune o proprio sbagliate lasciando una sgradevole sensazione ai tifosi granata. Male anche il VAR Maresca nel non richiamare Doveri all’11’. Dopo i due risultati utili contro Atalanta e Napoli, per il Torino si interrompe la striscia positiva con l’arbitro di Volterra con il quale il bilancio complessivo è negativo (4 vittorie, 6 pareggi, 7 sconfitte).

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

basta,non se ne può davvero più.ogni qualvolta che ci giochiamo contro non manca il caso da moviola.vergognosi.

gabbo
Utente
gabbo

ormai siamo assuefatti a ogni genere di porcheria in italia e il calcio da sempre non fa eccezione. italiani popolo di servi e lecchini, non sorprende che la gobba sia la squadra più amata.

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Utente
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68

Ormai patetico il piangere sull’arbitro dopo aver fatto 1 tiro e mezzo in porta in 90 minuti. Del resto Cairo ha scatenato contro la Crocifisso e la Reda la muta dei suoi cani dell’uff. stampa capeggiati ( un paio di mezze maniche da scrivania compresi di piedistallo) da GD(M) dopo… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)
Utente
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)

Cairo può fare tutto quello che vuole, il Toro l’ha già anestetizzato.
Ma non è morto, e di sicuro sparirà prima o poi, lui con lui tutti i suoi accoliti, compreso quelli che citi.
Io mi auguro prima che poi, magari con una robusta spallata da parte di BS.

angelo62
Utente
angelo62

se ritieni patetico chiedere giustizia (che equivale un possibile 1-0 e l’espulsione di chi poi avrebbe segnato) per giocare “solo” con l’inferiorità tecnica esistente, allora sono patetico. A volte si vince anche giocando male e facendo solo 1 tiro in porta: perchè, guartda un po’, il portiere che para fgioca… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)
Utente
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)

Beh quando un Mister del Toro prese posizione durissima per un torto arbitrale subito contro le mexde , venne cacciato con una telefonata notturna, a mezzo di terza persona. Forse per lesa maestà? O per cos’altro? Eravamo a 2 punti (due) dalla zona coppe. Di cosa stiamo parlando ? Forse… Leggi il resto »

tony polster
Utente
tony polster

Che moltissimi si aspettassero il siluramento di Sinisa (mio allenatore preferito)gia’ dopo il 3-0 di firenze,si vede che lo ricordo solo io.quindi le cose non e’ che andassero cosi’ bene.
Che poi pure io avrei gia’ da qualche giornata esonerato wm,va bene.
Pero’ basta con questa dietrologia inutile,e pure sbagliata.

angelo62
Utente
angelo62

visto che l’articolo è sull’arbitraggio (ennesimo) indecente di ieri sera io mi limito a riferirmi a ciò e sono inc…to per quanto è successo. Parlo di questo perchè quasto è l’argomento. Punto

odix77
Utente
odix77

ma cosa vuoi che ti rispondano? mi sembra evidente da che parte stiano no? questo è l’esempio piu lampante di quello che diciamo da tempo , queste persone tifano perchè il Toro , fallisca in modo da vomitare bile e alimentare la loro frustrazione contro Cairo… giusto o sbagliato che… Leggi il resto »