Il punto sull’arbitro Doveri di Carlo Quaranta dopo Parma-Torino, terminata con una vittoria a favore dei granata

Direzione in stile inglese come di consueto per Daniele Doveri della sezione AIA di Roma 1, designato per Parma – Torino ad appena un mese dall’ultima occasione nella quale aveva incontrato i granata lo scorso 30 novembre nella gara contro la Sampdoria utilizzando, anche in quella circostanza, un identico metro di valutazione. Diverse le situazioni nelle quali il direttore di gara ha chiuso un occhio: la prima al 20’ quando Bruno Alves entra duro su Verdi con un intervento meritevole di cartellino giallo che però Doveri lascia nel taschino.

Il punto sull’arbitro di Parma-Torino

Al 23’ non viene fischiato il calcio di punizione per un tocco di braccio di Osorio e subito dopo, nel giro di un minuto, un tackle di Brunetta su Lukic ed un intervento in ritardo di Rincon su Kucka restano a loro volta impuniti dal punto di vista disciplinare. La prima ammonizione giunge alla mezz’ora ai danni di Gagliolo che stende Singo che lo aveva saltato di netto. Al 32’ spende un cartellino giallo inevitabile Verdi il quale, dopo aver perso il pallone, rincorre e trattiene fallosamente Hernani.

Al 46’ Rodriguez, con un intervento ai limiti del regolamento sul lato corto dell’area di rigore emiliana, soffia il pallone a Karamoh ma anche in questo caso Doveri lascia giocare ed un attimo dopo Belotti termina a terra in area dopo un contrasto con Kucka: l’arbitro fischia fallo in attacco dell’attaccante granata che difatti strattona per primo.

Parma-Torino, giusta la decisione di Doveri sul possibile rigore

Al 53’ Lyanco cerca di fare da scudo col proprio corpo ad un tiro di Gagliolo dentro l’area granata e sullo slancio il giocatore gialloblù gli frana addosso dopo aver tirato: non ci sono chiaramente gli estremi per un penalty e giustamente Doveri fa riprendere il gioco con la rimessa dal fondo. Al 56’ il Parma effettua un’azione pericolosa viziata però da una mancata segnalazione di un fallo laterale da parte dell’assistente che non rileva che Gagliolo non riesce a tenere il pallone in campo: un errore evidente che sarebbe potuto costare caro al Torino. Nella seconda parte di gara il gioco viene fermato più spesso ma Doveri mantiene inalterato il proprio metro ed all’84’ non sanziona nemmeno con il calcio di punizione un intervento falloso di Busi su Belotti al limite dell’area. All’86’ viene ammonito Bruno Alves che ferma Belotti strattonandolo irregolarmente e all’88’ cartellino giallo anche per Izzo per essersi tolto la maglia nell’esultanza.

Dopo questa partita diventano 20 le direzioni di Doveri con i granata ed il bilancio si avvicina al perfetto equilibrio restando tuttavia ancora leggermente negativo: 6 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte.

Daniele Doveri
Daniele Doveri
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-01-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
6 mesi fa

Danni non ne ha fatti,ma mancano alcuni cartellini

Napoli-Torino, senza problemi la direzione di Valeri

Il punto sull’arbitro / Torino–Verona, per Di Bello direzione titubante