Il punto sull’arbitro Di Bello, fischietto della sezione AIA di Brindisi, assegnato a Torino-Verona, teminata in pareggio

Come accaduto anche nel 2020, Marco Di Bello ha diretto la prima partita ufficiale del Torino nell’anno solare: dodici mesi fa i granata espugnarono l’Olimpico di Roma con una doppietta di Belotti, ieri tra le mura amiche hanno pareggiato contro il Verona. Non è stata una gara ben gestita dal direttore di gara brindisino che ha usato un metro molto altalenante pur senza commettere errori decisivi ai fini del risultato.

Già in avvio Di Bello è sembrato indeciso in diverse occasioni fischiando con ritardo o valutando in modo difforme episodi simili. Al 12’ Singo contrasta regolarmente Zaccagni che cade in area granata chiedendo un intervento arbitrale che giustamente non c’è. Al 30’ la prima ammonizione della gara è per Faraoni per un intervento in ritardo su Murru. Nei minuti di recupero almeno un paio di decisioni arbitrali incomprensibili: dapprima viene fischiato un fallo in attacco di Murru che non si vede e poi ammonisce Belotti per proteste dopo che il Gallo era terminato a terra spinto da Gunter su Dawidowicz senza che l’arbitro decretasse il calcio di punizione.

Torino-Verona, tanti tentennamenti per Di Bello

Al 52’ lievi proteste anche di Izzo il cui colpo di testa in area gialloblù finisce sul braccio di Di Marco che tuttavia è attaccato al corpo (anche in questo caso giusto lasciar proseguire). Al 58’ non viene fischiato un fallo di Linetty su Lovato mentre è giusta la rilevazione di posizione di fuorigioco ai danni di Belotti. Al 61’ ammonito Ceccherini per una scivolata fallosa su Lukic, al 76’ non ferma il gioco con il portiere Silvestri a terra dopo uno scontro con Bremer e un compagno ed all’80’ c’è il cartellino giallo anche per Barak che trattiene Lyanco in progressione. I tentennamenti arbitrali si susseguono fino alla fine quando fischia qualche secondo prima del 94’ (mentre Ansaldi stava caricando il tiro dal limite dell’area) non si sa bene cosa ed un attimo dopo manda tutti negli spogliatoi col triplice fischio prima che l’azione riparta.

Tante insomma le incongruenze, seppur non determinanti, per Di Bello che ha diretto ben 114 gare di serie A (questa era l’ottava in questo campionato) incrociando complessivamente i granata per nove volte con un bilancio di 4 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

Arbitro Di Bello
Arbitro Di Bello
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-01-2021


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
9 giorni fa

Il Verona ha tranquillamente giocato in 12 tanto l’arbitro è riuscito nell’intento di non fischiare MAI fallo su Belotti e, con decine di interventi sistematici per non far ripartire i nostri, anzichè di avere il minimo sindacale di 6-7 ammoniti il Verona ha avuto 2 gialli in tutto. Ma si… Leggi il resto »

poggiardo granata69
poggiardo granata69
9 giorni fa

Non era in giornata e si è visto.

Parma-Torino, Doveri di manica larga

Milan-Torino, Maresca fuori posizione e smentito dal VAR