Il punto sull’arbitro Guida che ha diretto la sfida tra Torino e Milan terminata per 7-0 in favore dei rossoneri

Marco Guida si conferma arbitro indigesto per il Torino che bissa 15 mesi dopo la più umiliante sconfitta patita nella sua pur gloriosa storia: anche il 25 gennaio 2020, infatti, era stato l’arbitro campano a dirigere la disfatta interna (stesso risultato di ieri!) contro l’Atalanta ed anche in quella circostanza le decisioni arbitrali c’entrarono ben poco. Di fatto, sotto la lente d’ingrandimento, c’è da esaminare soltanto l’episodio del calcio di rigore concesso ai rossoneri al 25’ che ha consentito a Kessie di firmare il provvisorio 2-0.

Guida sul rigore vede bene

Guida ha lasciato giocare, come di consuetudine, non fermando il gioco ad ogni contrasto ma al 24’ non si è potuto esimere dal decretare la massima punizione a favore del Milan per un’entrata avventata ed imprudente in scivolata di Lyanco: il difensore brasiliano non tocca per niente il pallone colpendo esclusivamente gli stinchi di Castillejo, il penalty ci sta tutto ed anzi poteva starci anche l’ammonizione a carico di Lyanco. Nel giro di due minuti, tra il 34’ e il 36’, vengono fermate due azioni nelle opposte aree di rigore per posizioni di offside: nel primo caso è l’assistente Preti a fermare Bonazzoli imbeccato da Zaza, nella seconda è invece Rossi ad alzare la bandierina per annullare il gol di Calabria su assist di Rebic; in entrambi gli episodi c’è la conferma del VAR con silent check. Al 41’ Guida ammonisce Bennacer per un intervento pericoloso a piede alto su Linetty ed al 44’ Baselli autore di un fallo tattico su Brahim Diaz in ripartenza nella propria trequarti.

Il giallo a Linetty costa la squalifica

Al 48’ il cartellino giallo più pesante del match è per Linetty a causa di un’entrata su Hernandez, decisione un po’ severa che penalizza il centrocampista polacco il quale salterà per squalifica la gara contro lo Spezia. Dopodiché con il punteggio che assume connotati imbarazzanti non c’è più partita né altro da annotare fino al 90’quando Guida senza concedere opportunamente alcun recupero col triplice fischio manda tutti negli spogliatoi.
Si è trattato della ventitreesima partita per i granata sotto la direzione del fischietto di Torre Annunziata il quale dopo quest’amara sconfitta pareggia i conti del suo personale bilancio (9 vittorie, 5 pareggi e 9 sconfitte).

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 13-05-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
2 mesi fa

Speriamo non ci arbitri più allora se ogni volta ne prendiamo 7

Hellas Verona-Torino, Massa benino ma resta qualche dubbio di gestione

Spezia-Torino, Orsato giudica bene sui rigori