Il punto sulla direzione di Mariani, che a Marassi era arbitro di Genoa-Torino, terminato 1-0

Il Torino stavolta non riesce ad approfittare di un errore a suo favore ed esce sconfitto dal Ferraris di Genova nonostante per 70’ si sia trovato in superiorità numerica a causa di un doppio giallo (contestato) al difensore rossoblu Ostigard. Dopo le polemiche seguite al mancato penalty su Belotti contro l’Inter, è toccato a Maurizio Mariani il compito di dirigere la partita dei granata nell’anticipo del venerdì sera. L’arbitro della sezione AIA di Aprilia non ha lasciato soddisfatto nessuno poiché, al di là dell’errore di valutazione sul secondo cartellino giallo ad Ostigard, nel corso della partita ha sbagliato qualche valutazione di troppo anche riguardo la gestione dei falli (con la complicità degli assistenti che non sono venuti in soccorso ed hanno pure invertito rimesse o assegnatone di dubbie).

Il rosso a Ostigard

Al 10’ giunge la prima ammonizione per Ostigard per un’entrata in ritardo su Pobega ed al 24’ Mariani sconvolge la gara assegnando il secondo cartellino giallo al difensore norvegese che al limite dell’area genoana prova ad intervenire in scivolata nel tentativo di giocare il pallone prima di Izzo, il quale (probabilmente temendo il contatto) si lascia cadere senza essere toccato. Le immagini televisive dimostrano la mancanza del contatto ma Mariani nel frattempo ha già mostrato il cartellino rosso e in questo caso il VAR nulla può trattandosi di espulsione non diretta.

Cartellini nel finale

Di lì in poi Mariani cerca di tenere in pugno la gara fischiando spesso e cercando di amministrarla senza estrarre altri cartellini fino all’84’ quando a farne le spese è Bani per un’entrata da dietro su Pobega in ripartenza. Ma già in precedenza avrebbe potuto ammonire qualche altro giocatore, in particolar modo Galdames per un intervento in ritardo sempre sul solito Pobega. Nel finale tre cartellini gialli, tutti evitabilissimi, a carico di giocatori del Torino: all’88’ l’arbitro ammonisce anche Izzo che se la prende con Yeboah, al 90’ Pobega (ed in questo caso è ancora più grave poiché diffidato) per un inutile intervento falloso su Hefti ed al 91’ Ansaldi per un fallo nella trequarti avversaria.

In fin dei conti la direzione dell’arbitro romano è stata piuttosto travagliata e non può dirsi sufficiente sebbene l’episodio del presunto fallo di Ostigard su Izzo magari dal vivo avrebbe potuto trarre in inganno chiunque. Con Mariani il bilancio granata è comunque ancora attivo: 11 vittorie, 2 pareggi, 9 sconfitte.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-03-2022


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
2 mesi fa

hanno cercato di darci il contentino come si fa con i ragazzini.solo che con una partita già scritta non è valso a nulla.
Il netto rigore contro l’Inter non pareggia certo questa espulsione.

ciribiri
ciribiri
2 mesi fa

A mio avviso si è trattato di un provvedimento scientifico, atto a far si che, se avessimo vinto grazie ad una superiorità numerica non meritata, le polemiche conseguenti avrebbero neutralizzato quelle successive al mancato e sacrosanto rigore, visto da tutto il mondo 10 secondi dopo l’ accaduto, non visto (pare)… Leggi il resto »

James71
James71
2 mesi fa

Intanto stasera rigore assegnato all’Inter contro la Fiorentina e poi revocato col Var e finisce ora 1-1
PS Allora non era così difficile… ma guarda un po’ sempre dopo che ci bbiamo rimesso noi… altro che favore col genoa… ahahahah

Guida e il Var negano un rigore solare a Belotti: pessima la gestione dei cartellini

Torino-Milan, Doveri soprassiede sul contatto Singo-Theo Hernandez