Sampdoria-Torino: Rocchi ok nei momenti clou

3
Rocchi
Rocchi arbitro (ph Campo)

Ecco come è andata la direzione dell’arbitro Rocchi che ha diretto la sfida di Marassi tra Sampdoria e Torino

La designazione di Gianluca Rocchi alla vigilia era stata accolta con diffidenza dal mondo granata, dati i discussi precedenti. La netta vittoria sul campo della Sampdoria ha fatto però passare ogni possibile polemica in secondo piano sebbene la partita sia stata ricca di episodi da moviola.  La gara è subito spigolosa ed al 10’ il doriano Praet viene ammonito per un’entrata in scivolata su Izzo. Qualche protesta del pubblico di casa sul gol di Belotti: i granata avevano continuato l’azione nonostante Barreto fosse rimasto infortunato (peraltro ai bordi del campo), tuttavia si sa che in questi casi spetta al direttore di gara interrompere il gioco ed è obbligatorio solo nel caso si tratti, a suo parere, di grave infortunio e particolarmente per colpi ricevuti alla testa.

Sampdoria-Torino, il rigore chiesto dalla Samp nel primo tempo

Al 32’ ammonizione ai danni di Rincon che commette un fallo “normale” su Praet: in questo caso evidentemente Rocchi ha valutato la reiterazione da parte del venuezelano ma il cartellino giallo appare piuttosto severo. Al 35’ viene segnalato un offside giusto a Belotti lanciato a rete. Al 39’ proteste blucerchiate per un presunto fallo di Aina su Saponara appena dentro l’area granata ma il difensore granata (sul quale il sampdoriano va a sbattere) non si muove e non cerca in alcun modo il contatto o di ostruire l’azione: la decisione di Rocchi di lasciar correre sembra dunque quella corretta.

Stessa valutazione un minuto dopo nell’area opposta quando Belotti arpiona al volo un lancio dalle retrovie anticipando il portiere Audero il quale non tocca il pallone ma nella sua uscita travolge il centravanti: rigore giusto e al limite poteva starci anche il cartellino giallo a carico del portiere. Poco prima della concessione del rigore a favore dei granata c’era stata l’ammonizione di Ekdal per un intervento su Baselli in ripartenza.

Rocchi: la direzione del secondo tempo di Sampdoria-Torino

La seconda frazione si apre con un cartellino giallo pesante per il diffidato Meité, il quale dopo aver perso palla, insegue e spintona irregolarmente alle spalle Linetty. Al 62’ Belotti in area doriana effettua un tunnel ai danni di Tonelli che, per non essere superato, si aiuta col braccio largo sbilanciando il bomber granata ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per la concessione del penalty al contrario di quanto accade nell’area opposta appena un minuto dopo: in questo caso la spallata di Baselli a Praet è più evidente e vigorosa.

All’85’ sul taccuino di Rocchi sarebbe potuto finire anche il subentrato Kownacki reo di un fallo di frustrazione su Izzo ma in questo caso l’arbitro ha preferito soprassedere.

Rocchi, l’arbitro di Firenze: il bilancio

Non felicissima dunque la gestione dei cartellini ma nel complesso positiva la direzione arbitrale, gestiti bene i vari momenti del match e con buonsenso i casi più spinosi all’interno delle rispettive aree di rigore. Nel valutare la prestazione va considerata anche la difficoltà del match –molto maschio per vari tratti- e la capacità di tenerlo in pugno con un atteggiamento più incline del solito al dialogo. Bene anche i collaboratori.

Per quanto riguarda le statistiche il bilancio vede i granata in leggero segno positivo con l’arbitro fiorentino: 13 vittorie, 9 pareggi, 11 sconfitte. Un’altra annotazione riguarda il fatto che l’ultima partita del Torino diretta da Rocchi è stata proprio Sampdoria – Torino del campionato scorso.

più nuovi più vecchi
Notificami
T
Utente
T

Domenica non credevo ai miei rocchi…

roplo
Utente
roplo

per la prima volta in 10 anni ha fatto l arbitro ……..o si era giocato il 2 fisso che pagava a 2.80 ???

cmq 1 partita arbitrata decente non cancella anni di torti

CORROTTO PAGLIACCIO INFAME

poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

diamo a rocchi quel che è di rocchi.questa volta non ci possiamo lamentare.