Il punto sull’arbitro Orsato, il fischietto che ha diretto ieri la gara di Marassi Sampdoria-Torino, terminata 2-0 per i blucerchiati

Poco o nulla da eccepire riguardo la direzione dell’internazionale Daniele Orsato ieri al Ferraris di Genova. L’esperto arbitro della sezione AIA di Schio non ha dovuto faticare più di tanto per amministrare un match che non ha presentato particolari casi da moviola e che il suo arbitraggio equilibrato ha incanalato lungo i binari della correttezza e della tranquillità. Al 5’ proteste doriane per un presunto braccio alzato di Castan su Muriel in corsa ma Orsato non ravvisa gli estremi per il calcio di punizione e lascia proseguire il gioco. Al 22’ la prima ammonizione della gara è per Rossettini a causa di un fallo tattico su Muriel a metà campo. Al 28’ punito col cartellino giallo anche Barreto per proteste. Nient’altro da segnalare per il resto della prima frazione di gioco, ben amministrata dall’arbitro e dai suoi collaboratori.

Al 58’ finisce sul taccuino anche Benassi per un intervento in ritardo su Torreira ed un minuto più tardi è il turno di Barreca che tocca il pallone volontariamente con un braccio al limite della propria area. Al 61’ l’assistente Di Liberatore ravvisa una posizione irregolare di Quagliarella che invero era tenuto in gioco dai difensori granata. Al 68’ il suo collega Carbone, invece, non vede un fuorigioco piuttosto netto di Belotti che colpisce di testa indisturbato su un traversone di Falque. Al 71’ ammonito anche il granata Baselli per un intervento pericoloso, ancorché involontario, su Torreira. Al 77’ viene allontanato dalla panchina il tecnico blucerchiato Giampaolo per aver oltrepassato per ben cinque volte l’area tecnica. Infine, all’89’ annullato a Maxi Lopez il gol del pareggio: stavolta il guardalinee vede bene e segnala la posizione irregolare (ben meno evidente rispetto alla precedente) dell’argentino sul cross di Zappacosta.

In sintesi, dunque, buona la direzione complessiva di Orsato (anche per quanto riguarda i provvedimenti disciplinari) mentre da rivedere l’operato degli assistenti. Non è positivo il bilancio dell’arbitro veneto con i granata (4 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte), tuttavia le sue direzioni sono sempre state all’altezza della situazione e prive di polemiche: un vero peccato che la sua designazione per la partita di Marassi lo escluda, di fatto, dal poter essere l’arbitro del derby.


8 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69(@poggiardo-granata69)
5 anni fa

non ha arbitrato male e a dirla tutta è l’unico arbitro di cui mi fido…e infatti guarda caso domenica non sarà designato.
p.s. ma l’assistente non poteva segnalare il fuorigioco di Belotti piuttosto che quello di maxi?

G.T.
G.T.(@g-t)
5 anni fa

Parlare degli arbitri italiani è come avventurarsi in quei simil parchi cittadini in cui riesci sempre a pestare una merda. Orsato, a me pare uno con manie di protagonismo, e domenica non si è smentito. Poi è vero, è uno dei meno peggio, per ritornare all’allegoria roba fatta da un… Leggi il resto »

RDS TM
RDS TM(@rds-tm)
5 anni fa

Da censurare la pettinatura stile “ragazzino dei giorni d’oggi” per me però opinione personale è il meno peggio degli arbitri italiani, se penso che il maggiordomo di Bonucci al secolo “Rizzoli” ha arbitrato la finale di un mondiale, Orsato si merita il derby Giove – Marte.

Torino-Chievo, per Chiffi direzione di gara deludente

Torino-Juventus, per Rocchi errore iniziale su Rugani-Belotti