Sampdoria-Torino, Rocchi protagonista - Toro.it

Sampdoria-Torino, Rocchi protagonista

di Carlo Quaranta - 5 Febbraio 2018

Il punto sull’arbitro che ha diretto la sfida di Marassi tra Sampdoria-Torino terminata in parità, 1-1

Come spesso accade l’internazionale Gianluca Rocchi si erge a primadonna del match con decisioni discutibili ed atteggiamento inutilmente spigoloso. Disparate e contradditorie le sanzioni adottate nel corso della gara condizionata in qualche modo dalla sua direzione.
Al 3’ Silvestre commette fallo di ostruzione su Baselli, l’arbitro fiorentino redarguisce solo verbalmente il difensore blucerchiato. Al 10’ c’è il fallo di N’Koulou su Ramirez dal quale nasce la punizione del vantaggio doriano; prima della battuta vincente di Torreira viene ammonito lo stesso Ramirez per proteste riguardo la distanza della barriera. Al 15’ viene ravvisata una posizione dubbia di offside a Quagliarella. Al 16’ ammonito Niang per gioco pericoloso nei confronti di Slivestre (il senegalese allarga il braccio ma probabilmente Rocchi lo ammonisce per la gamba tesa).

Poi l’arbitro redarguisce verbalmente Rincon per un intervento in ritardo su Barreto e Burdisso per un fallo da tergo su Quagliarella ed al 23’ estrae il cartellino giallo per sanzionare un pestone volontario di Barreto che “si vendica” su Rincon. Al 29’ sul colpo di tacco di Niang, Viviano devia in corner ma si riprende con un calcio di punizione a favore della Samp per posizione irregolare dello stesso senegalese. Al 40’ si prende qualche rischio Baselli su Ramirez ed al 41’ è giusta la segnalazione di offside ancora nei confronti di Quagliarella. In pieno recupero (concessi ben 4’), proprio ad una manciata di secondi dal gong viene ammonito Acquah che cerca di fermare Quagliarella con una trattenuta solo abbozzata (fiscale in questo caso Rocchi).

Nella ripresa rischia subito il secondo provvedimento Ramirez che rifila una manata sul volto di Ansaldi ma Rocchi soprassiede. Al 56’ viene invece ammonito Baselli che si aiuta col braccio su Zapata. Al 70’ timide proteste blucerchiate per un intervento fortuito in area granata di N’Koulou ma dalle immagini si evince chiaramente che il pallone colpisce il petto del camerunense. E al 73’ l’episodio clou: Acquah interviene con un attimo di ritardo sul pallone spostato da Caprari e pesta involontariamente il piede all’attaccante, Rocchi è a pochi passi e usa lo stesso metro adottato per Barreto (volontario su Rincon) ma diverso rispetto a quello usato per Ramirez ad inizio ripresa e ammonisce per la seconda volta Acquah, già punito severamente nel recupero del primo tempo. All’82’ Belotti si invola verso Viviano contrastato da due difensori sampdoriani: Murru lo trattiene leggermente ma in modo netto, l’arbitro però lascia proseguire. All’84’ ancora Belotti si presenta a tu per tu con Viviano ma spedisce alto: il portiere protesta lamentando una posizione di fuorigioco inesistente e viene ammonito. Due minuti dopo De Silvestri viene colpito involontariamente al naso da una testata di Quagliarella in area granata e finisce a terra (perdendo sangue dal naso), l’arbitro fa proseguire l’azione (pericolosa) doriana e quando i granata recuperano palla interrompe il gioco per consentire al terzino di essere soccorso. L’episodio fa infuriare Mazzarri, il quale già non aveva digerito le decisioni precedenti, e Rocchi lo allontana dopo la segnalazione del quarto uomo.

Insomma, numerosi casi controversi sui quali il direttore di gara non è sembrato coerente soprattutto nell’utilizzo dei cartellini. Al limite della censura anche l’atteggiamento talvolta eccessivamente autoritario. Curiosamente è la seconda volta che Gianluca Rocchi espelle per doppia ammonizione Acquah: era già capitato a Cagliari la scorsa stagione. Sebbene sia un arbitro particolarmente inviso ai granata a causa dei precedenti soprattutto nei derby, con lui il bilancio, tuttavia, è sostanzialmente equilibrato (12 vittorie, 9 pareggi, 11 sconfitte).

22 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
cuoretoro
cuoretoro
2 anni fa

Rocchi è solo un bastardo gobbo che non riesce a vergognarsi perché lobotomizzato e privo di coscienza. Poi non capisco perché tra le varie malefatte di questo essere durante gobbi di mare Toro non si ricordi mai l’entrate “assassine” di Bereszynsky nei confronti di Obi, che poi è dovuto uscire,entrata… Leggi il resto »

Giovanni64
Giovanni64
2 anni fa
Reply to  cuoretoro

Parole sante, dalla prima all’ultima.

Giovanni64
Giovanni64
2 anni fa
Reply to  cuoretoro

E comunque non escludo che agnellino per il derby sceglierà calvarese, anche se in quel caso l’uno vale l’altro.

fuser90
fuser90
2 anni fa

ma scusate ma della partita diieri juve sassuolo nessuno ne parla?giocatori che non corrono,marcature inesistenti,o ad esempio il secondo gol dei gobbi nato da un calcio d’angolo in cui non c erano i difensori piazzati sul palo?cioè quello per me è lampante,non ho mai visto calci d ‘angolo senzadue difensori… Leggi il resto »

Giovanni64
Giovanni64
2 anni fa
Reply to  fuser90

Come ha detto ieri un fratello granata di cui non ricordo il nome, quella era la classica di Villar Perosa ?

Giovanni64
Giovanni64
2 anni fa

Ci sono arbitri di fede juventina, e con quelli avremo sempre problemi, chiunque sia l’avversario, per ovvi motivi. Quelli di fede non juventina ci danneggeranno sempre nel derby, perché comunque le merde sono i loro datori di lavoro. Sono d’accordo con chi dice che questo sport è un letamaio.