Torino-Cagliari: il punto di Carlo Quaranta sull'arbitro Fabbri

Torino-Cagliari: Fabbri e il VAR approssimativi

di Carlo Quaranta - 28 Ottobre 2019

Il punto sull’arbitro Fabbri che ha diretto la sfida della nona giornata tra Torino e Cagliari terminata con il risultato di 1-1

Dopo aver ben diretto la partita d’esordio in campionato contro il Sassuolo, Michael Fabbri è tornato al “Grande Torino” per la sfida tra i granata ed il Cagliari che ha gestito con un metro piuttosto permissivo e non senza sbavature e contraddizioni. All’8’ Pisacane trattiene Belotti, l’arbitro ravennate decreta il calcio di punizione a favore dei padroni di casa ma non prende alcun provvedimento nei confronti del difensore cagliaritano. Ammonito invece l’allenatore Mazzarri al 20’ per proteste, il provvedimento sembra esagerato dal momento che il tecnico pare che stesse richiamando ad una maggiore attenzione i propri giocatori. Un minuto dopo Nainggolan interviene su Ansaldi in gioco pericoloso ma anche in questo caso Fabbri concede solo il calcio di punizione ai granata. Al 31’ qualche dubbio anche per una leggera trattenuta di N’Koulou su Simeone sulla trequarti granata.

La direzione di Fabbri di Ravenna

Anche ad inizio ripresa il direttore di gara lascia correre su alcuni contrasti ed al 55’ non interviene nemmeno sul contatto N’Koulou – Joao Pedro in area del Torino: non c’è infatti alcuna intenzionalità da parte del difensore che si trova sulla linea di corsa dell’attaccante rossoblu, il contatto è del tutto fortuito; non hanno pertanto effetto le proteste dei sardi ed anzi nella circostanza viene ammonito Nainggolan. Al 67’ cartellino giallo anche per Ansaldi che perde l’equilibrio e poi, nel tentativo di recuperare, interviene in scivolata su Pisacane commettendo fallo. Al 73’ Fabbri, dopo aver giustamente concesso il vantaggio, ammonisce Ceppitelli per un fallo su Belotti in ripartenza. Al 75’ segnalato un fuorigioco millimetrico a Belotti su assist di Zaza, anche in tal caso il gioco viene fatto correttamente proseguire ed a fine azione viene rilevata l’infrazione. Al 78’ giusto cartellino giallo anche per Cigarini autore di un’entrata scellerata su Verdi, un minuto dopo la fa franca Baselli per un intervento su Nainggolan.

Nei minuti di recupero un episodio da VAR non visto

Al 91’ invece viene punito con un’ammonizione esagerata Rincon che contrasta con vigore ma in modo regolare Pisacane. Al 92’ l’episodio più controverso: su cross di Ansaldi il pallone giunge a Zaza il quale aggancia il pallone a pochi metri da Olsen contrastato da Pellegrini che lo sbilancia. L’episodio tuttavia non viene nemmeno rivisto al VAR poiché viene ravvisata la precedente posizione di offside di Zaza che in realtà non c’è (Klavan lo tiene in gioco). Il VAR Banti tuttavia non richiama l’attenzione di Fabbri che fa riprendere il gioco con un calcio di punizione per gli ospiti.

Per le statistiche si tratta del quarto pareggio del Torino con il fischietto della sezione AIA di Ravenna. Con lui anche tre vittorie ed una sconfitta.

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

quello che dico io,si gioca male è vero,ma se i rigori ci sono bisogna darli

GD (Non confondiamo gli 0.3ini con i delusi/arrabbiati)
Utente
GD (Non confondiamo gli 0.3ini con i delusi/arrabbiati)

se però è rigore è rigore. oppure visto che mazzarri fa giocare male, è giusto non assegnarlo?