Il punto sull’arbitro Di Bello di Carlo Quaranta dopo Fiorentina-Torino, partita terminata con un pareggio e contraddistinta da tanti episodi

Non è stata una serata tranquilla per l’arbitro Marco Di Bello chiamato a dirigere la sfida tra Torino e Fiorentina allo stadio “Grande Torino” nonostante nella prima mezz’ora abbia diretto con metro piuttosto permissivo ma senza commettere errori. Al 29’ però in area viola Lukic, partito in posizione regolare, anticipa di testa il portiere Dragowski il quale, vistosi superato, allarga braccio e gamba sinistra disturbando evidentemente il centrocampista serbo al quale viene così impedito di poter raggiungere il pallone: palesi le analogie con il penalty concesso appena una settimana fa al Benevento proprio contro il Torino per un intervento di Sirigu ben più innocente (peraltro – sebbene questo non conti per l’attuale regolamento – privo di volontarietà e con pallone non più giocabile dall’attaccante). 

Al 36’ Belotti tenta una girata in area avversaria pressato da dietro da Martinez Quarta ma in questo caso il contrasto di gioco ci può stare. Al 37’ la prima ammonizione della gara (da rivedere) è per Lyanco che saltando commette fallo su Vlahovic già in fuorigioco. Al 48’ la Fiorentina va in gol con Vlahovic servito da Ribery: arbitro ed assistente convalidano ma il VAR Banti attraverso il check segnala la posizione irregolare di partenza da parte dell’attaccante serbo che si trova più avanti di Lyanco al momento del passaggio e così si riparte dallo 0-0. Al 53’ non viene fischiato un fallo piuttosto evidente su Belotti al limite dell’area ed al 56’ stessa permissività per un fallo su Castrovilli.

Al 59’ il secondo episodio clou sul quale l’arbitro della sezione AIA di Brindisi inizialmente sbaglia: ancora Lukic si inserisce tra le maglie della difesa toscana e all’ingresso dell’area di rigore viene steso da Castrovilli. Di Bello opta per la punizione dal limite e l’ammonizione al numero 10 gigliato tra le proteste della panchina granata (espulso un componente dello staff nella circostanza) ma il VAR Banti in questo caso interviene per far luce sia sulla posizione esatta nella quale è stato commesso il fallo che per far notare all’arbitro che nel commettere fallo Castrovilli “nega la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete ad un avversario il cui movimento complessivo è verso la porta di chi commette un’infrazione punibile con un calcio di punizione” e così il cartellino viene convertito da giallo a rosso. 

Al 71’ il terzo episodio incriminato dopo un fallo in attacco di Belotti su Milenkovic con quest’ultimo che reagisce all’invito da parte del capitano granata di rialzarsi con una testata non violenta (e la cui entità viene vistosamente accentuata da Belotti) ma che per regolamento può essere punibile con l’espulsione diretta. L’arbitro legittimamente propende per questa soluzione (che tuttavia dalle immagini appare eccessiva) e per riequilibrare la sanzione ammonisce Belotti (per presunta provocazione?) e il VAR non interviene poiché non si tratta di chiaro ed evidente errore. All’83’ ammonito l’allenatore della Fiorentina Prandelli per proteste ed un minuto dopo stessa sorte anche per il neoentrato Kouame che allarga il gomito colpendo Buongiorno. 

All’88’ manca un fallo a beneficio di Martinez Quarta in ripartenza trattenuto a metà campo da Murru. Infine al 92’ ammonito Amrabat che commette un fallo di gioco nei pressi dell’area di rigore e poi protesta. Per l’arbitro brindisino che in quest’anno aveva già diretto la squadra allenata da Giampaolo contro il Verona il 6 gennaio scorso si tratta del decimo incrocio complessivo coi granata (4 vittorie, 4 pareggi, 2 sconfitte).

Marco Di Bello
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-01-2021


8 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
8 mesi fa

Secondo me sbaglia solo nel non ravvisare il rigore sullo 0 0.
Nell’azione del gol si rivolge ai giocatori della viola che protestavano spiegando che l’azione di prima x lui era già conclusa e che ne era iniziata un altra.quindi gol validissimo.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
8 mesi fa

La frase più bella è….a fine stagione tutto si compensa…si si,come no……sono anni,che,noi perdiamo 8/10 punto x errori arbitrale…anni….forse vale x gli altri ma x noi noi vale mai…e non è un lamentarsi ma la pura realtà.

jerry
jerry
8 mesi fa

Personalmente con il fatto che gli siano così tanto tutelati mi ha rotto , non è un alibi per il toro ma che sbagliano in 4 anzi 6 con i guardalinee e soprattutto il VAR è pazzesco e per di più con l’esempio di Benevento 8 giorni prima, non puoi… Leggi il resto »

Benevento-Torino, per Giacomelli diversi errori

Atalanta-Torino: niente VAR, ma è Belotti ad aiutare Fourneau