Il “Punto sull’arbitro” Irrati di Carlo Quaranta: ecco come viene giudicata la direzione di gara nell’ultima partita del 2017 dei granata

Nessun caso da VAR per l’ultima partita dell’anno (e del girone di andata). Al Grande Torino zero reti e poche polemiche anche se Massimiliano Irrati è comunque riuscito a scontentare tutti, in particolar modo i padroni di casa per una direzione molto discontinua nel metro di giudizio talora troppo severo, talaltra permissivo.

All’8’ Niang controlla un pallone in area genoana aiutandosi leggermente su Spolli, non sembra un fallo evidente ma l’arbitro della sezione AIA di Pistoia fischia prima che il franco senegalese concluda in porta. Nella prima parte di match Irrati sanziona ogni intervento spezzettando troppo il gioco e non chiude un occhio su sospetti tocchi di braccio di Falque o su interventi magari un po’ ruvidi ma sul pallone. Tuttavia, nonostante diversi falli soprattutto da parte di Izzo e Spolli su Niang, il primo cartellino giallo arriva però solo al 38’ ed è per Rosi che spintona fallosamente Berenguer. A fine primo tempo non viene concesso nemmeno un minuto di recupero nonostante le tante interruzioni con giocatori a terra dopo contrasti di gioco tanto che ai granata non viene permesso di battere un calcio d’angolo ottenuto prima dello scadere.

La ripresa si apre subito con l’ammonizione (giusta) di Valdifiori per una trattenuta ai danni di Rigoni mentre al 64’ Berenguer la fa franca per un fallo simile. Al 67’ viene ammonito anche Rigoni per una cintura sul numero 21 granata. In questa fase di gara Irrati lascia giocare molto di più rispetto al primo tempo e soprassiede su alcuni interventi al limite. Non particolarmente complicato il compito dei guardalinee, giustamente valutata regolare la posizione di Lapadula al limite dell’area granata, tenuto in gioco da Burdisso. Al 92’ infine è ammonito, con colpevole ritardo, Spolli autore dell’ennesimo fallo su Niang (stavolta da dietro).

Come detto in apertura, poche situazioni importanti da segnalare ma una direzione complessiva di gara un po’ incoerente ed a tratti confusionaria per il 38enne arbitro toscano con il quale il Torino ha collezionato in tutto cinque vittorie, sette pareggi e tre sconfitte.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
4 anni fa

ci ha messo una partita intera x ammonire spolli che ha menato come un fabbro sul malcapitato niang. x me giudizio insufficiente

ExIgneFaxArdetNova
ExIgneFaxArdetNova
4 anni fa

Direzione di gara irritante e confusa…

Spal-Torino, Valeri “aiutato” dalla tecnologia

Juventus-Torino, Doveri scandalosamente smentisce anche il Var