Il punto sull’arbitro di Carlo Quaranta / Ecco il giudizio sulla prova di Fourneau in Torino-Sampdoria

Per la terza volta in carriera Francesco Fourneau dirige una gara del Torino (ma anche della Sampdoria). Non è stato un arbitraggio proprio lineare quello del fischietto romano giunto alla sua diciottesima esperienza nella massima serie. Per buona parte del match ha sorvolato su episodi al limite, poi da un certo punto in poi è stato intransigente in particolar modo su ammonizione a Pobega ed espulsione di Adrien Silva.

Il punto sull’arbitro: tutti gli episodi

In avvio di gara, infatti, ha lasciato correre non fischiando possibili falli su Linetty e Praet. Al 9’ poi è intervenuto per sanzionare col calcio di punizione un fallo di Chabot sullo stesso Praet ma senza ammonire il difensore doriano. Il metro è rimasto quello per tutto il primo tempo anche se al 29’ ha estratto il primo cartellino ai danni di Bremer il quale, saltando fuori tempo, tocca un pallone col braccio per impedire l’anticipo a Quagliarella.

Al 50’ ammonizione pesantissima per Pobega che, diffidato, salterà il prossimo turno: il centrocampista in prestito dal Milan cintura leggermente Candreva che si lascia cadere facilmente nei pressi dell’area granata; da regolamento il cartellino ci sta anche se, considerato il metro fin lì usato, avrebbe potuto anche soprassedere. Al 54’ ammonizione ineccepibile per Dragusin che stende Aina prima dell’ingresso in area. Al 67’ la partita cambia volto poiché la squadra di D’Aversa resta in dieci a causa dell’espulsione di Adrien Silva, reo di aver offeso l’arbitro: dalle immagini non vi sono dubbi considerato l’eloquente gesto del portoghese che protesta per la concessione di un fallo laterale ai granata ma anche in questo caso Fourneau forse sarebbe potuto essere più clemente ammonendo il giocatore anziché espellerlo dimostrandosi così permaloso (anche in questo caso tuttavia il provvedimento può starci).

Al 75’ cartellino giallo anche per Askildsen che travolge Lukic in corsa con un’entrata fallosa e stessa sorte cinque minuti dopo per Chabot per l’ennesimo fallo, stavolta su Bremer che gli prende il tempo. All’84’ il direttore di gara ammonisce anche Candreva, dopo aver concesso il vantaggio opportunamente ai granata, per un precedente fallo tattico su Belotti. Al 92’ infine è il VAR che interviene per la prima volta in tutto il match per rilevare la posizione di millimetrico offside di Verdi a cui viene annullato il gol (e reso vana anche la relativa esultanza) dopo un assist di Belotti. Dopo due pareggi contro Crotone ed Atalanta nei precedenti incroci arriva dunque per i granata la prima vittoria con Fourneau.

Francesco Fourneau
Francesco Fourneau
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-10-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
T9
T9 (@t9)
1 mese fa

Tranquilli, l’ho visto anch’io che l’ha mandato a fanzum 3 volte.

Ho solo detto che se lo avesse ammonito al primo, come di solito si fa, non lo avrebbe espulso.

Se il protagonista fosse stato un nostro giocatore io avrei gradito che l’arbitro avesse fatto così.

poggiardo granata69
poggiardo granata69 (@poggiardo-granata69)
1 mese fa

Anche io ho visto che ha mandato a quel paese l’arbitro in modo plateale.a termini di regolamento ci sta l’espulsione.

toro e basta
toro e basta (@toro-e-basta)
1 mese fa

Non sono d’accordo, il rispetto prima di tutto, il gesto di Adrien Silva è stato plateale e dal labiale si intuiva chiaramente che lo mandava a quel paese, e anche io ho contato tre volte come qualcuno qui sotto. Un professionista certe cose non le dovrebbe dire, è di cattivo… Leggi il resto »

Il punto sull’arbitro / Milan-Torino, Aureliano tiene in pugno la gara

Spezia-Torino, Orsato permissivo anche in area