Torino-Sampdoria, per Valeri fiscalità a tratti inutile - Toro.it

Torino-Sampdoria, per Valeri fiscalità a tratti inutile

di Carlo Quaranta - 9 Febbraio 2020

Come sempre dopo una partita del Torino, ecco il giudizio sul direttore di gare da parte di Carlo Quaranta nella sua rubrica “Il punto sull’arbitro”

Niente da fare. Resta ancora a zero la casella delle vittorie del Torino con Paolo Valeri. L’arbitro della sezione AIA di Roma 2 ha diretto la gara contro la Samp col solito piglio deciso e fiscale, talvolta anche severo e non privo di sbavature sebbene non abbia commesso errori in episodi decisivi nelle rispettive aree di rigore.  Nei primi minuti non ci sono situazioni particolarmente significative e la prima ammonizione del match giunge al 20’ ai danni del doriano Tonelli che entra in ritardo su Lukic a centrocampo colpendolo ad una caviglia. Al 22’ Valeri fischia per un presunto fallo di De Silvestri su Linetty in area blucerchiata, Berenguer fa finta di nulla e calcia in porta a gioco fermo: esagerati, in questo caso, i due provvedimenti poiché l’intervento del terzino appare regolare e poteva chiudere un occhio sul gesto non plateale di Berenguer. Al 39’ viene ammonito anche il diffidato Ekdal autore di un intervento da dietro su Berenguer ed al 46’ stessa giusta sorte per Thorsby che salta col gomito alto colpendo al volto Lyanco. 

Torino-Sampdoria: il secondo tempo

Al 47’ sbagliano arbitro ed assistente invertendo una rimessa laterale a favore della Sampdoria (Lyanco non tocca il pallone) mentre al 59’ un’entrata in scivolata di Belotti su Colley viene punita con un cartellino giallo discutibile (il Gallo cerca e trova il pallone). Al 68’ indiscutibile ammonizione per Murru che ferma con uno sgambetto Rincon che lo aveva superato in dribbling. Due minuti dopo è invece Rincon che rimedia ad una palla persa dai granata fermando al limite dell’area G. Ramirez e venendo così ammonito. Al 76’ qualche dubbio sul secondo gol della Sampdoria, N’Koulou sembra spostato da G. Ramirez il quale scambia con Quagliarella che col petto fa l’assist all’uruguaiano che supera Sirigu. Il gol viene convalidato dopo il silent check che non ravvisa alcuna azione scorretta da parte dei due blucerchiati. Al 78’ giusto il penalty per la squadra di Ranieri: Izzo è in ritardo (e senza la possibilità di intervenire sul pallone) su Quagliarella che si presenta a tu per tu con Sirigu, il difensore lo strattona e l’arbitro interviene decretando rigore ed inevitabile espulsione per Izzo (per aver interrotto fallosamente una chiara ed evidente azione da rete). Giusto anche l’ultimo cartellino giallo per il doriano Colley per fallo da dietro su Belotti e corretta la segnalazione di offside per lo stesso centravanti granata al 90’.

Si conferma così ostico per il Torino l’arbitro romano con il quale ora il bilancio è di tre sconfitte, nove pareggi e nessuna vittoria.

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
8 mesi fa

Valeri si è dimostrato ancora una volta x quello che è,un antiToro x eccellenza.ferma De Silvestri x un contatto inesistente e poi non vede la spinta a Nkoulu sul secondo gol.
anche dal mio punto di vista il rigore è inventato.

Vegeta
Vegeta
8 mesi fa

A parte che se era fallo quello di Desilvestri maggior ragione lo era quello di Ramirez sul 2-1… comunque il rigore per me è del tutto inventato…. perché i due si strattonano per 10 metri, quindi o lo consideri intervento di gioco strattonandosi entrambi o si fischia il fallo dal… Leggi il resto »

T
T
8 mesi fa

Avrà approfittato della visita a Torino per incontrare il suo datore di lavoro. Questo era uno degli eredi di Rizzoli e Rocchi più promettenti. Poi si è un po perso per strada a causa della forte competizione delle nuove leve, ma rimane un ladro di ottimo livello. Nel nostro caso… Leggi il resto »