Torino-Spal, Fabbri severo con Bremer - Toro.it

Torino-Spal, Fabbri severo con Bremer

di Carlo Quaranta - 22 Dicembre 2019

Il punto sull’arbitro del nostro Carlo Quaranta: ecco come se l’è cavata Micheal Fabbri di Ravenna nel corso di Torino-Spal 1-2

Dopo la vittoria contro il Sassuolo ed il pareggio contro il Cagliari, è arrivata anche la sconfitta per il Torino con l’arbitro Michael Fabbri che ha diretto i granata già per la terza volta in questa stagione (tutte al Grande Torino). L’arbitro della sezione AIA di Ravenna non è stato convincente nella gestione della gara rendendosi protagonista di ben sette ammonizioni e diverse sbavature tra cui quella decisiva in occasione della doppia ammonizione di Bremer.

Bremer ma non solo: il punto su Fabbri

Nei primi minuti Fabbri lascia molto giocare non intervenendo per sanzionare interventi da punire col calcio di punizione, la partita però scivola su binari di correttezza e tutto sommato non gli sfugge di mano. La prima inevitabile ammonizione arriva al 23’ per il diffidato Ansaldi che entra in ritardo su Valoti.

Al 41’ il primo cartellino ai danni di Bremer per un intervento a piedi uniti su Valoti, il provvedimento ci sta se l’arbitro considera la scivolata del brasiliano imprudente. Curioso siparietto immediatamente dopo: mentre i ferraresi invocano il rosso diretto, Mazzarri protesta poiché a suo giudizio il giallo è eccessivo e Fabbri ammonisce anche lui. Al 43’ dopo il pareggio biancazzurro viene ammonito per proteste anche Sirigu.

L’arbitro di Torino-Spal: l’analisi

Al 49’ scontro Nkoulou – Kurtic con quest’ultimo che resta dolorante a terra: l’arbitro opta per il contrasto fortuito ma il difensore granata appare in ritardo e rischia il cartellino. Anche al 54’ si ha una percezione diversa di quanto accade tra Bremer e Petagna a seconda che si guardino le immagini in diretta a velocità normale o che invece si rivedano rallentate alla moviola: nel primo caso sembra netta l’ingenuità del difensore brasiliano che sbilancia alle spalle l’attaccante spallino in progressione commettendo un fallo tattico, nel secondo invece si apprezza la reciproca scorrettezza ed anzi appare più evidente quella di Petagna che sbraccia colpendo al volto Bremer piuttosto che la leggera trattenuta di quest’ultimo. Fabbri però è intransigente col difensore in maglia granata.

Al 60’ il primo ammonito degli ospiti è l’allenatore Semplici che protesta per un fallo assegnato al Torino. Poi è il turno di Valoti che commette un fallo su Verdi (63’), di Igor che ferma fallosamente la ripartenza di Belotti (68’) e di Missiroli che ferma ancora uno scatenato Belotti sulla fascia (70’). All’81’ poi viene ammonito anche Petagna per l’esultanza proibita dal regolamento. Al 94’ infine rischia l’ammonizione anche Zaza per un intervento in scivolata da dietro su un avversario.

Dunque espulsione un po’ severa per Bremer e direzione non proprio lineare per il fischietto ravennate (ben coadiuvato dagli assistenti) con il quale il Torino ha sin qui collezionato tre vittorie, quattro pareggi e due sconfitte.

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

ingenuo o no,non era fallo punto.

FT
Utente
FT

Io avrei espulso MAZZARRI …… magari si vinceva .