Torino, giocatori in prestito: Avelar convince, bene Alfred Gomis

Avelar convince ancora, poco spazio per gli ex Primavera in prestito in B

di Valentino Della Casa - 20 Novembre 2017

Il Toro osserva con attenzione Avelar, mentre Alfred Gomis bene si comporta contro contro la Fiorentina. In serie cadetta poco spazio per gli ex granata

Un altro fine settimana si conclude, e i giocatori del Torino in prestito hanno sempre qualcosa da dire. Chi più, chi meno. In Serie A è sempre Alfred Gomis ad avere spazio, mentre male vanno i granata in cadetteria. A fortune alterne si gioca in Lega Pro, senza però notare particolari squilli. Bene, invece, all’estero Carlao e soprattutto Avelar. Ecco com’è andato il week end dei Talenti granata in tour.

SERIE A

Tutti i tre giocatori del Torino in prestito in Serie A, ricominciano da dove si erano fermati. Panchina per Ajeti, nella brutta prova del Crotone contro il Genoa; ingresso in campo a gara in corso per Parigini, in Benevento-Sassuolo 1-2, con i campani ancora incredibilmente fermi a 0 punti e con l’attaccante che subentra ma non incide; buona gara con gol subito per Gomis, in Spal-Fiorentina 1-1. Discreta è la prova dell’estremo difensore, poco chiamato in causa: sul gol di Chiesa può ben poco. Sta dimostrando di essere in crescita.

Arlind Ajeti, Crotone.
Minuti giocati: 0 (tot. 564). Presenze complessive: 9; gol: 0

Alfred Gomis, Spal.
Minuti giocati: 90 (tot. 1260). Presenze complessive: 14; gol subiti: 21

Vittorio Parigini, Benevento.
Minuti giocati: 30 (tot. 173). Presenze complessive: 7; gol: 0

SERIE B

Fuori Aramu per infortunio, in panchina Procopio nella Cremonese, a giocare ieri è solo Candellone in Foggia-Ternana 1-1. L’attaccante subentra all’infortunato Montalto, già entrato in campo per rimpiazzare un compagno acciaccato a gara in corso. Un quarto d’ora, però, anonimo, quello dell’attaccante scuola Toro, che continua a vedere pochissimo il campo.

Matteo Procopio, Cremonese.
Minuti Giocati: 0 (tot. 135). Presenze complessive: 2, gol: 0

Leonardo Candellone, Ternana.
Minuti Giocati: 15 (tot. 46). Presenze complessive: 3, gol: 0

Mattia Aramu, Virtus Entella.
Minuti giocati: – (tot. 250). Presenze complessive: 6; gol: 0

SERIE C

Girone A

Rientra Benedetti, smaltito l’infortunio, tra le file della Carrarese, ma resta in panchina. Come lui, anche Carissoni nel Monza e Rossetti nell’Alessandria, che affronta la Viterbese di Zenuni: il fantasista entra in campo negli ultimi 3′ di gara, e la sua squadra, in trasferta, era già in vantaggio per 3-1: briciolo di gara anonimo. Ha la meglio Zaccagno, infine, con Segre, nello scontro tra Pistoiese e Piacenza, terminato sul 2-1 per i padroni di casa. Quest’ultimo, schierato nell’inedita posizione di esterno destro, si fa notare in attacco per un solo tiro, all’11’ del primo tempo. Poi, poco altro. L’estremo difensore, invece, nel fine settimana non è stato chiamato a particolari straordinari: non può nulla sul gol subito, su sviluppi da corner.

Lorenzo Carissoni, Monza.
Minuti Giocati: 0 (tot. 967), Presenze complessive: 13, gol: 0

Alessio Benedetti, Carrarese.
Minuti Giocati: 0 (tot. 317), Presenze complessive: 5, gol: 0

Jacopo Segre, Piacenza.
Minuti Giocati: 87 (Tot. 607). Presenze complessive: 11; gol: 2

Federico Zenuni, Viterbese.
Minuti giocati: 3 (Tot. 246). Presenze complessive: 7; gol: 0

Matteo Rossetti, Alessandria.
Minuti Giocati: 0 (tot. 5), Presenze complessive: 1, gol: 0

Andrea Zaccagno, Pistoiese.
Minuti Giocati: 90 (Tot. 1260). Presenze complessive: 14; gol subiti: 15

Girone B

Entra dopo circa 40′ di gioco, per sostituire un compagno infortunato, Giovanni Graziano, con il Teramo cha affrontava l’ex squadra del centrocampista, il Renate. Tradito forse anche dall’emozione, il giocatore sciupa una buona occasione capitata al 71′ della gara. Come Graziano, anche Diop entra dalla panchina alla mezz’ora per sostituire un infortunato, e come per Graziano il risultato finale di Sambenedettese-Bassano sarà di 0-0: il bomber ha almeno cinque occasioni per andare al gol (ci è stato davvero vicinissimo), ma senza successo. Panchina per Piccoli a Ravenna, solo 8′ di gara per Giraudo, che aveva giocato le ultime due gare da titolare. Troppo poco è il tempo per incidere, in Vicenza-Mestre 0-2.

Abou Diop, Bassano.
Minuti giocati: 59 (tot. 820). Presenze complessive: 15; gol: 3

Federico Giraudo, Vicenza.
Minuti giocati: 8 (tot. 692). Presenze complessive: 13; gol: 0

Gianluca Piccoli, Ravenna.
Minuti Giocati: 0 (tot. 391), Presenze complessive: 11, gol: 0

Giovanni Graziano, Teramo.
Minuti giocati: 53 (tot. 436). Presenze complessive: 11; gol: 0

Girone C

Nulla da raccontare intorno a Berardi, nell’incontro beffa della Juve Stabia, sconfitta dal Catania per un gol al 91′: l’esterno granata gioca solo gli ultimi 15′. Malissimo, invece, Gjuci nell’Akragas, che nel complesso proprio non convince, come dimostra la sconfitta per 5-1 subita, in casa, contro la Fidelis Andria. Infine, la Reggina: non gioca Auriletto, lo fa invece, come sempre, Cucchietti. Ma il Lecce vince 3-2 sui calabresi: il portiere in questo caso incide poco, sebbene al 4′ del primo tempo una sua topica avrebbe potuto portare a conseguenze ben più gravi. È incolpevole in occasione dei gol subiti.

Filippo Berardi, Juve Stabia.
Minuti giocati: 15 (tot. 547). Presenze complessive: 11; gol: 1

Tommaso Cucchietti, Reggina.
Minuti giocati: 90 (tot. 1350). Presenze complessive: 15; gol subiti: 16

Simone Auriletto, Reggina.
Minuti giocati: 0 (tot. 90). Presenze complessive: 1; gol: 0

Ador Gjuci, Akragas
Minuti giocati: 36 (tot. 236). Presenze complessive: 9; gol: 0

ESTERO

A causa di un infortunio alla coscia, nemmeno questa volta Sasa Lukic ha l’occasione di mettersi in mostra nel Levante: il centrocampista ha finora giocato solo in Copa del Rey, ma è ai margini del club spagnolo. Rientra invece, dopo qualche assenza per problemi fisici, Carlao, e il suo Apoel vince per 3-1 in casa dell’Omonia. Buona prova del brasiliano, così come l’altro brasiliano, Avelar, sta orma diventando un titolare fisso nell’Amiens. Il terzino gioca molto bene, come del resto tutta la squadra, nella gara contro il Monaco di Glik: la gara termina 1-1, e solida è la prestazione del giocatore in prestito dal Toro, anche in difesa. Questa sera, Avelar potrebbe nuovamente scendere in campo, nella gara da recuperare contro il Lilla.

Danilo Avelar, Amiens.
Minuti giocati: 90 (tot. 452). Presenze complessive: 5; gol: 1

Carlao, Apoel.
Minuti giocati: 90 (tot. 869). Presenze complessive: 10; gol: 1

Sasa Lukic, Levante.
Minuti giocati: – (tot. 90). Presenze complessive: 1; gol: 0

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Mikechannon
Mikechannon
2 anni fa

Ma ora Avelar sta bene? Boh..e chi ci capisce qualcosa

michele-miva (40 milioni in cassa e non si muove foglia)
michele-miva (40 milioni in cassa e non si muove foglia)
2 anni fa

Avelar ora è da cedere. Così ci facciamo un po’ di soldini.

detrimenta
detrimenta
2 anni fa

Avelar è quasi sempre stato rotto da noi..mi è sempre piaciuto il suo piede e secondo me al posto di Molinaro potrà essere utilissimo insieme a Barreca