Candellone super: gol e semifinale di playoff con il Sudtirol. Gustafson: addio Serie A

di Valentino Della Casa - 4 Giugno 2018

Talenti granata in Tour, il report dei giocatori del Torino in prestito in Serie B e Serie C: Candellone batte la Viterbese di Zenuni e conquista la seminifiale di playoff. Flop Perugia: con il Venezia è sconfitta per 3-0, lo svedese gioca un tempo

Notte magica, notte di delusione. La serata di ieri, per gli ultimi tre giocatori del Torino in prestito, è stata una vera e propria girandola di emozioni. In Serie B gioca i playoff il Perugia di Gustafson, ma senza risultati egregi: un clamoroso flop contro il Venezia per 3-0 porta gli umbri e lo svedese a salutare ogni possibile sogno di una promozione. Sogno che invece, in Serie C, resta vivo per uno strepitoso Leonardo Candellone, cresciuto moltissimo in personalità in queste battute finali di campionato: vittoria per 2-0 sulla Viterbese di Zenuni. Ecco il report dei Talenti granata in Tour dopo questa ultima domenica.

Torino, i giocatori in prestito in Serie B e Serie C: Gustafson dà l’addio alla promozione in Serie A, esulta Candellone su Zenuni

SERIE B

Playoff – Detto di Aramu, che la scorsa settimana ha terminato nel peggiore dei modi, con una retrocessione ai playout, la sua esperienza nella Virtus Entella, tocca ora registrare un altro fallimento sportivo. È capitato questa volta a Perugia, dove l’avventatissima scelta di rimpiazzare l’allenatore Breda con Nesta ha soltanto portato scompiglio alla squadra, che esce sconfitta per ben 3-0 dal Venezia nella gara secca dei playoff di Serie B. La partita è stata a senso unico: la squadra di Inzaghi ha diretto in lungo e in largo, e per gli umbri c’è stato poco da fare. Al 1′ della ripresa, l’allenatore perugino sostituisce un inadeguato Colombatto con Gustafson, che qualcosa di meglio fa rispetto al compagno ma non abbastanza. È piuttosto propositivo in fase di ripartenza, combinando bene con Diamanti in qualche occasione: la manovra comunque sterile del Perugia, però, non è cambiata.

Samuel Gustafson, Perugia / Minuti giocati: 45 (tot. 1447). Presenze complessive: 20, gol: 1

SERIE C

Playoff – Dopo il 2-2 dell’andata, si è giocata ieri anche Sudtirol-Viterbese, gara valida per il ritorno dei playoff di Serie C. E se Zenuni, come nella prima gara, resta in panchina per tutto il tempo, ancora una volta determinante è Candellone, che sta vivendo un finale di stagione magico. L’attaccante, già decisivo lo scorso 30 maggio, entra al posto di un altro ex Primavera del Torino, Gyasi, al 1′ della ripresa. Dopo pochissimi secondi da quando è in campo, si conquista l’angolo da cui scaturirà l’1-0 del Sudtirol, e al 90′ è proprio lui a chiudere ogni conto. Con un contropiede letale, tira di mancino e infila alle spalle del portiere avversario: vittoria per 2-0, con tanto di firma, e passaggio alla semifinale, che vedrà i tirolesi affrontare il Cosenza, vincitore sulla Sambenedettese. Il sogno, per il Sudtirol e per Candellone continua, e l’attaccante, a poco a poco, ha saputo rendersi davvero determinante.

Federico Zenuni, Viterbese / Minuti giocati: 0 (tot. 679). Presenze complessive: 24; gol: 0

Leonardo Candellone, Sudtirol / Minuti giocati: 45 (tot. 596). Presenze complessive: 20 (17), gol: 5 (5)

X