Nessun gol per i giocatori del Torino prestati in varie categorie: i più convincenti sono Gustafson e Aramu, mentre molto c’è da rivedere in Serie C e all’estero

Sono davvero in tanti a scendere in campo, questa volta, tra i giocatori del Torino in prestito. Ma davvero pochi quelli che si possono felicemente notare: in Serie B, per esempio, non deludono le aspettative né Gustafson, ora al Perugia, né Aramu all’Entella, pur se subentrato a gara in corso. Sorprende ancora una volta Avelar in Francia, mentre Boyé continua a non convincere. Ecco i Talenti granata in tour dopo il finesettimana odierno.

SERIE A

Arlind Ajeti, Crotone / Minuti giocati: 0 (tot. 1.184). Presenze complessive: 16; gol: 0

Alfred Gomis, Spal / Minuti giocati: 0 (tot. 2.070). Presenze complessive: 23; gol subiti: 41

Vittorio Parigini, Benevento / Minuti giocati: 0 (tot. 501). Presenze complessive: 14; gol: 0

SERIE B

Sempre ai box per una lesione muscolare Procopio, mentre sono protagonisti gli altri due giocatori del Torino in Serie B. Convince la prestazione di Gustafson in Perugia-Speiza 3-0: il centrocampista prova a farsi vedere in avanti, ma in generale sulla linea mediana mantiene ottimamente la posizione, evitando diverse incursioni avversarie. Parte dalla panchina, invece, Aramu: il suo ingresso al 78′ è però provvidenziale, dal momento che dai suoi piedi scaturisce l’assist per il gol di Lamantia e del definitivo 2-0 dell’Entella sul Parma.

Matteo Procopio, Cremonese / Minuti giocati: – (tot. 135). Presenze complessive: 2, gol: 0

Samuel Gustafson, Perugia / Minuti giocati: 90 (tot. 566). Presenze complessive: 8, gol: 0

Mattia Aramu, Virtus Entella / Minuti giocati: 12 (tot. 650). Presenze complessive: 16; gol: 1

SERIE C

Girone A – Subisce due reti in Prato-Pistoiese 2-2 Andrea Zaccagno: poco può in occasione della prima rete (sfortunata deviazione di un suo difensore e conseguente autogol), mentre nella seconda viene battuto dopo un tu per tu con l’attaccante avversario lanciato in porta. Si distingue per qualche bella parata. Titolare è anche Segre in Pisa-Piacenza 0-0: gara da sbadigli, il centrocampista non si nota per nulla. Infine, due spezzoni da segnalare per Carissoni e Zenuni. Il primo entra al 77′, quando già il Monza era in vantaggio per 2-0 sul Siena, ed è bravo a fornire un bel cross che gli attaccanti non sfruttano a dovere; il secondo ha una manciata di minuti a disposizione in Viterbese-Arezzo 2-0: lo si nota per un buon dribbling che però non trova una degna conclusione.

Lorenzo Carissoni, Monza / Minuti giocati: 13 (tot. 1.322), Presenze complessive: 21, gol: 0

Alessio Benedetti, Carrarese / Minuti giocati: 0 (tot. 605), Presenze complessive: 10, gol: 0

Jacopo Segre, Piacenza / Minuti giocati: 90 (tot. 1.628). Presenze complessive: 24; gol: 2

Federico Zenuni, Viterbese / Minuti giocati: 9 (tot. 468). Presenze complessive: 17; gol: 0

Andrea Zaccagno, Pistoiese / Minuti giocati: 90 (tot. 2.420). Presenze complessive: 27; gol subiti: 38

Girone B – Giocano tutti i calciatori del Torino in prestito nel Girone B di Serie C, ma il fine settimana è tutt’altro che soddisfacente, a livello puramente personale. Vicenza-Sudtirol, per esempio, finisce 0-1: Giraudo gioca tutta la gara ma non brilla, mentre Candellone subentra a 10′ dalla fine, ma combina molto poco. Stesso giudizio si può dare a De Luca e Diop, avversari in Renate-Bassano, e non va meglio nemmeno a Graziano o Piccoli, impiegati rispettivamente da titolare e per una brevissima manciata di minuti in Teramo-Albinoleffe 0-0 e Ravenna-Mestre 2-1. Infine, Rossetti: il centrocampista finalmente scende in campo, pur se non dal primo minuto. Ciononostante, Pordenone-Fermana finisce 2-0, e il centrocampista non riesce a dettare quasi mai il ritmo della manovra della sua squadra.

Abou Diop, Bassano /  Minuti giocati: 73 (tot. 1.857). Presenze complessive: 29; gol: 6

Federico Giraudo, Vicenza / Minuti giocati: 90 (tot. 1.440). Presenze complessive: 22; gol: 0

Gianluca Piccoli, Ravenna /  Minuti Giocati: 2 (tot. 941), Presenze complessive: 26, gol: 0

Matteo Rossetti, Fermana /  Minuti giocati: 26 (tot. 270). Presenze complessive: 7 (3); gol: 0

Giovanni Graziano, Teramo /  Minuti giocati: 80 (tot. 1.090). Presenze complessive: 22; gol: 1

Leonardo Candellone, Sudtirol / Minuti giocati: 10 (tot. 249). Presenze complessive: 10 (8), gol: 1 (1)

Manuel De Luca, Renate /  Minuti giocati: 17 (tot. 271). Presenze complessive: 6; gol: 1.

Girone C – Torna finalmente a giocare Berardi, anche se per uno scampolo di gara (in cui non combina nulla) e in una partita relativamente noiosa come Rende-Juve Stabia 1-1: è un buon segnale per il futuro, sta recuperando dall’infortunio. Quasi mezz’ora a disposizione, invece, Gjuci, per Akragas-Sicula Leonzio 0-2: entrato al 62′, ci si sarebbe aspettati molti di più. E invece non si fa notare mai, con gli ospiti che anzi trovano pure il raddoppio e la definitiva vittoria. Akragas sempre più in crisi. Non bene nemmeno la Reggina, che perde 2-1 in casa del Catania: Cucchietti ha poche responsabilità in occasioni dei due gol, ma questa volta amministra in generale meno bene la difesa, che vede nuovamente Auriletto in panchina.

Filippo Berardi, Juve Stabia /  Minuti giocati: 16 (tot. 747). Presenze complessive: 16; gol: 1

Tommaso Cucchietti, Reggina / Minuti giocati: 90 (tot. 2.690). Presenze complessive: 30; gol subiti: 33

Simone Auriletto, Reggina /  Minuti giocati: 0 (tot. 571). Presenze complessive: 8; gol: 0

Ador Gjuci, Akragas / Minuti giocati: 28 (tot. 737). Presenze complessive: 20; gol: 0

ESTERO – Cominciamo dalla Spagna: Lukic e Boyé partono entrambi dalla panchina, ma poi scendono in campo, anche se con due esiti diversi. Il primo entra alla fine del primo tempo, e a centrocampo è bravo a dettare manovra e aiutare i compagni a far vincere il Levante per 2-1 sull’Elbar; l’altro, invece, pur avendo più tempo a disposizione (23′), non riesce proprio a creare pericoli. Non a caso Celta Vigo-Malaga terminerà 0-0. A Cipro, poi, brutta prestazione per Carlao e per tutto l’Apoel, che perde contro i forti avversari dell’Apollon per 4-2, nei playoff che determineranno chi vincerà il campionato cipriota. Il brasiliano non aiuta a dare ordine alla difesa. L’altro brasiliano, Avelar, gioca nuovamente davanti, ma come esterno alto nel 4-2-3-1. Amiens-Troyes finisce 1-1 (senza particolari squilli), ma la bella notizia per il giocatore è che sta tornando ad avere il ritmo giusto nelle gambe.

Danilo Avelar, Amiens / Minuti giocati: 90 (tot. 1.226). Presenze complessive: 14; gol: 1

Carlao, Apoel /  Minuti giocati: 90 (tot. 1.813). Presenze complessive: 23; gol: 1

Sasa Lukic, Levante / Minuti giocati: 45 (tot. 821). Presenze complessive: 13; gol: 0

Lucas Boyé, Celta Vigo / Minuti giocati: 23 (tot. 74). Presenze complessive: 6; gol: 0


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"
michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"
4 anni fa

ma per favore lukic e gustafson……bidoni assurdi

Forza Toro
Forza Toro
4 anni fa

Visto quanto stanno facendo pena i centrocampisti, a parte Obi, non credo che Lukic e Gustavson farebbero peggio. Almeno sono giovani

io
io
4 anni fa
Reply to  Forza Toro

mbè , allora li attendi per il prossimo campionato ?????

Forza Toro
Forza Toro
4 anni fa
Reply to  io

Sì. Sempre meglio di Valdifiori e Acquah. E pure Basellino, a forza di aspettarlo…

RobertoDS #CAIROVATTENE
RobertoDS #CAIROVATTENE
4 anni fa
Reply to  Forza Toro

Allora hai grandi progetti

RobertoDS #CAIROVATTENE
RobertoDS #CAIROVATTENE
4 anni fa

Wow che gioie….

Torino, sorpresa Avelar: gioca da trequartista. Flop Boyé

Torino, i giocatori in prestito faticano: gioiscono Gustafson e Aramu